Interviste Juventus

Juventus, Morata: “Ringrazio l’Atletico Madrid per avermi lasciato andare. Vorrei chiudere la carriera al Getafe”

Lo spagnolo ha parlato del suo ritorno in bianconero e del suo magic moment ai microfoni di El Partidazo de Cope: “Ognuno ha le sue opzioni, in quel momento era la scelta migliore. Con Cristiano Ronaldo ho sempre avuto un buon rapporto. E resto grato all’Atletico Madrid. Vorrei vincere anche con la Spagna e ritirarmi con la maglia del Getafe”.

Juventus, Morata: “Ringrazio l’Atletico Madrid per avermi lasciato andare. Vorrei chiudere la carriera al Getafe”

“Ognuno ha le sue opzioni, in quel momento era la scelta migliore che potessi prendere” sono le parole di Alvaro Morata, che sta davvero vivendo un momento magico in casacca Juve: sei gol in due assist in otto gare (più una serie indecifrabile di gol stroncati dal Var). “Era tanto tempo che non giocavo più di sei partite con più di 70 minuti in campo. Sicuramente sono maturato tardi, ma ho imparato da ogni tappa – ammette Morata -. Cristiano Ronaldo? Con lui ho sempre avuto un buon rapporto” assicura e non dimentica il suo recente passato: “Sono grato ai colchoneros e lo sarò per sempre: in campionato li vedo meglio di Barcellona e Real Madrid. Una finale di Champions Juventus-Atletico? Sarebbe bella anche se sarebbe molto difficile segnare. Spagna? È stato duro non esserci, soprattutto nell’anno dell’Europeo. Indossare la roja è l’obiettivo di ogni calciatore e si lavora per questo, è difficile guardare le partite dalla televisione. E una delle poche cose che mi mancano è proprio vincere con la nazionale. Vorrei ritirarmi dal calcio con la maglia del Getafe, loro mi hanno aiutato a diventare il calciatore che sono oggi”, conclude l’attaccante.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com