Calciomercato Interviste News

Italia, Emerson Palmieri: “Quando ho preso il virus non riuscivo neanche a camminare. Ritorno in A? Vediamo tra due mesi…”

Emerson Palmieri

“Non è un momento facile per tutti noi, il mister purtroppo è a casa. Però nelle riunioni è sempre con noi, con le videochiamate. Credo che noi che siamo qui dobbiamo fare di tutto per quelli che non sono presenti. Per queste situazioni tra infortuni e virus non è semplice, ci dobbiamo presentare bene”. Il terzino italo-carioca Emerson Palmieri parla dal ritiro azzurro e lo fa ad ampio raggio, ricordando anche i momenti di convivenza con il nuovo coronavirus.

Italia, Emerson Palmieri: “Quando ho preso il virus non riuscivo neanche a camminare. Ritorno in A? Vediamo tra due mesi…”

“Certo che questa stagione sia un po’ diversa dalle altre, per gestire le partite, ce ne sono troppe – ammette Emerson, ora al Chelsea -. Quando parliamo della Nazionale dobbiamo fare di tutto, fare il nostro meglio. Riduzione delle Nazionali? Non è semplice a me veramente piace, giocare a calcio è la mia passione, se posso farlo ogni tre giorni sono contento. Però ad altri magari può non piacere, io rispetto perché tutti la pensano in maniera differente. Ritorno in Italia? Dobbiamo aspettare, il calcio quest’anno è un po’ strano, come mercato. Purtroppo non sto giocando molto al Chelsea, ma sono sereno e credo che le cose andranno a migliorare, a Londra o in un altro posto. Il mister ha parlato con me, mi ha detto che la cosa migliore è giocare: vediamo fra due mesi, se ho preso un posto al Chelsea oppure vedremo per altro. Coronavirus? Mi ricordo che non è stato facile, quando ho preso il virus. I primi quattro o cinque giorni non ce la facevo nemmeno a camminare. Con tutta l’incertezza, dopo questo che ho passato, noi proviamo ogni giorno di approfittare della vita, di stare vicino alle persone che amiamo. Questo virus non è uno scherzo, io ho 26 anni e ho sofferto molto in cinque giorni. Tutti noi dobbiamo fare attenzione”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com