Interviste News

Coronavirus Italia, morti 27 medici in dieci giorni, Anelli: “Fermare strage degli innocenti”

Covid-19 coronavirus

Sono 216 i medici morti per complicazioni dovute a coronavirus in Italia, ben trentasette nella seconda ondata, a partire dal primo ottobre. Di questi ultimi, diciotto erano medici di medicina generale o pediatri. E la crescita è diventata esponenziale: negli ultimi 10 giorni 27 decessi: una media di quasi tre al giorno. “Qui è ricominciata la strage degli innocenti, e, anche questa volta, è la medicina generale a pagare il prezzo più alto”. Parla senza mezzi termini il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli. Che sta per scrivere una lettera al Ministro della Salute, Roberto Speranza, per chiedergli di avviare, insieme, un monitoraggio di rischi e criticità.

Coronavirus Italia, morti 27 medici in dieci giorni, Anelli: “Fermare strage degli innocenti”

Negli ultimi 10 giorni sono morti per Covid 27 medici, quasi 3 al giorno: bisogna fermare la strage degli innocenti, ne va di tutto il Servizio sanitario nazionale. Anche in questa seconda ondata è la medicina generale a pagare il prezzo più alto. E’ evidente che a livello organizzativo qualcosa non sta funzionando”. Il grido d’allarme arriva dal presidente della Federazione degli ordini dei medici (Fnomceo) Fillippo Anelli che sottolinea come a partire dal primo ottobre sono stati registrati 37 decessi tra gli operatori sanitari, 216 in tutto. Anelli scriverà una lettera al Ministro della Salute Roberto Speranza per chiedere che venga avviato un monitoraggio su rischi e criticità.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com