News

COVID-19, in Belgio abolite le esultanze eccessive durante le partite

Coronavirus Serie A
Decisione strana ma decisamente importante per quanto riguarda il Belgio e la Jupiler League, ovvero la prima serie calcistica del Paese

Decisione strana ma decisamente importante per quanto riguarda il Belgio e la Jupiler League, ovvero la prima serie calcistica del Paese. In un recente comunicato infatti la federazione belga ha spiegato che saranno vietate e punite le esultanze eccessive durante le partite di calcio proprio tra i giocatori. Una misura che, per quanto bizzarra, servirà a evitare il riproporsi di cluster importanti della malattia, anche perché il Belgio è uno dei Paesi in questo momento più in difficoltà con il coronavirus.

COVID-19, in Belgio abolite le esultanze eccessive durante le partite

Nel comunicato si spiega che le esultanze ritenute eccessive saranno punite con un cartellino giallo singolo o di gruppo e una multa di 750 euro. Questa regola (che vale anche per le serie minori), destinata inevitabilmente a far discutere, certamente renderà ancora più complicato il lavoro dei fischietti in campo. Ma paradossalmente anche quello dei calciatori, che non potranno più gioire come vorranno dopo una segnatura.

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA CAMPANIA DEL 28 DICEMBRE

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com