Interviste News

Coronavirus, Spadafora: “Ripartire con lo sport è la mia priorità. Stiamo lavorando con il Cts anche per palestre e piscine”

spadafora vincenzo

“Escludo che a gennaio ci possa essere questa possibilità per gli stadi – ammette il ministro dello Sport -. Ognuno spera a gennaio di poter riprendere la propria attività, ma, come governo, dobbiamo decidere una scala di priorità e, in questo momento, non è prioritaria rispetto ad altre cose. Il mio desiderio è rivedere i tifosi allo stadio il prima possibile, ma non credo avverrà a gennaio”.

Coronavirus, Spadafora: “Ripartire con lo sport è la mia priorità. Stiamo lavorando con il Cts anche per palestre e piscine”

Vincenzo Spadafora concede le sue dichiarazioni a La Repubblica, e affronta diversi temi, a partire dalla riapertura al pubblico degli stadi, passando per sport amatoriali e attività depauperate dallo scenario pandemico come palestre e piscine, finendo per le impressioni personali circa il vaccino. “Non esiste ancora una data ufficiale per la ripartenza anche se l’obiettivo è di riaprire entro il mese di gennaio. Stiamo lavorando a stretto contatto con il CTS e il fatto che io non stia tutti i giorni a scrivere post sul tema non vuol dire che non me ne stia occupando. Tutte le indiscrezioni che leggete in giro sono prive di fondamento. Confido che entro fine gennaio tutta l’attività sportiva potrà riprendere nelle condizioni che il Cts indicherà, ovviamente con tutte le limitazioni per la sicurezza. Se riapriranno palestre e piscine nel nuovo anno? Penso proprio di sì, stiamo lavorando con il Cts. È un obiettivo raggiungibile, dobbiamo vedere i dati. Credo sia assolutamente possibile riaprire entro la fine gennaio palestre, centri danza e piscina. Mi auguro davvero che prima del 7 febbraio poi possa esserci una riapertura degli impianti sciistici. Credo che il Cts abbia chiesto delle correzioni ai protocolli più che una vera e propria bocciatura. L’apertura degli impianti dipende dai dati che ci saranno in questi giorni.” E conclude: “Se mi vaccinerò? Assolutamente sì e inviterò tutti gli italiani a farlo. Spero che anche gli sportivi possano essere dei testimonial. Sono convinto che ce la faremo a rispettare i tempi, siamo in un momento difficile e non possiamo permetterci altri ritardi”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com