News

Spadafora ad Agorà: “Non è ancora il momento di riaprire gli stadi ai tifosi. Importante decidere una scala di priorità”

Spadafora

Il Ministro dello Sport Spadafora è intervenuto ad Agorà e ha spiegato la questione “calcio e altri sport” in questa fase dell’emergenza Covid-19. “Escludo che a gennaio ci possa essere questa possibilità  per gli stad, ognuno spera a gennaio di poter riprendere la propria attività, ma, come governo, dobbiamo decidere una scala di priorità e, in questo momento, non è prioritaria rispetto ad altre cose. Il mio desiderio è rivedere i tifosi allo stadio il prima possibile, ma non credo avverrà a gennaio”. Questo il messaggio saliente del ministro dello Sport.

Spadafora ad Agorà: “Non è ancora il momento di riaprire gli stadi ai tifosi. Importante decidere una scala di priorità”

Di seguito, quanto riportato e sottolineato dal Corriere dello Sport:

Spadafora si focalizza sulla situazione degli sport amatoriali: “Confido che entro fine gennaio tutta l’attività sportiva potrà riprendere nelle condizioni che il Cts indicherà, ovviamente con tutte le limitazioni per la sicurezza”, dice Spadafora. Piscine e palestre saranno riaperte a gennaio? “Penso proprio di sì – ha aggiunto – stiamo lavorando con il Cts. È un obiettivo raggiungibile, dobbiamo vedere i dati. Credo sia assolutamente possibile riaprire entro la fine gennaio palestre, centri danza e piscina”. Per quanto riguarda gli impianti sciistici, la riapertura potrebbe arrivare entro una quarantina di giorni: “Mi auguro davvero che prima del 7 febbraio possa esserci una riapertura – le parole di Spadafora a Rai 3 – credo che il Cts abbia chiesto delle correzioni ai protocolli più che una vera e propria bocciatura. L’apertura degli impianti dipende dai dati che ci saranno in questi giorni”. Poi sul vaccino, dice: “Se mi vaccinerò? assolutamente sì e inviterò tutti gli italiani a farlo. Spero che anche gli sportivi possano essere dei testimonial. Sono convinto che ce la faremo a rispettare i tempi, siamo in un momento difficile e non possiamo permetterci altri ritardi”.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com