News

Covid, preoccupante il dato delle terapie intensive: regioni oltre la soglia del 30%

Covid-19

COVID TERAPIE INTENSIVE – Sale la pressione nelle terapie intensive Covid in Italia. Gli ultimi dati – aggiornati a ieri da Agenas – lanciano l’allarme su undici regioni che hanno superato la soglia del 30% di occupazione dei posti disponibili. La scorsa settimana ne erano solo sei e la preoccupazione è che questi numeri possano continuare a crescere.

Covid, preoccupano i dati sulle terapie intensive

A fare decisamente male è la provincia di Trento con il 50% di posti letto occupati. Prosegue poi la Lombardia (38%) con Umbria, la sola provincia di Bolzano e Friuli Venezia Giulia (35%). Seguono Veneto (34%), Puglia (33%), Lazio (32%), Marche, Piemonte ed Emilia Romagna (31%) e Liguria al 30%. Resta sotto la soglia indicata dal Ministero la Regione Campania, che ha il 16% dei posti occupati. I dati migliori sono raccolti da Basilicata e Valle d’Aosta (5%).

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com

LEGGI ANCHE

Coronavirus, il bollettino della Campania