Interviste News

Coronavirus Italia, Speranza: “Tenere fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani. Proroga dello stato d’emergenza fino al 30 aprile”

“Non c’è altra strada che l’unità per affrontare l’emergenza più grave dal dopoguerra. Attenzione, il virus è tornato a circolare molto pericolosamente. Quando tutti i parametri peggiorano contemporaneamente abbiamo l’obbligo di prendere nuove misure e il governo ritiene inevitabile prorogare al 30 aprile lo stato di emergenza”. Così Roberto Speranza alle Camere. “Questa settimana c’è un peggioramento generale della situazione epidemiologica in Italia, aumentano le terapie intensive, l’indice Rt e focolai sconosciuti – ha rilevato il ministro -. Non facciamoci fuorviare. L’epidemia è nuovamente in una fase espansiva con 12 regioni e province autonome che sono ad alto rischio, 8 sono a rischio moderato di cui 2 in progressione a rischio alto, e una sola regione è a rischio basso”.

Coronavirus Italia, Speranza: “Tenere fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani. Proroga dello stato d’emergenza fino al 30 aprile”

“Siamo all’ultimo miglio di questa battaglia, serve una leale collaborazione, uno sforzo unitario per combattere il virus: i prossimi mesi saranno difficili”, ha aggiunto Speranza, che ha confermato la divisione nazionale in fasce. Per poi parlare del vaccino: “Con il vaccino vediamo la luce in fondo al tunnel, ma non abbiamo ancora vinto. La nottata non è ancora passata. Nei prossimi mesi sarà tutto terribilmente complicato, teniamo fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani, sarebbe errore imperdonabile rallentare a pochi metri dal traguardo, nell’ultimo miglio. Ora sappiamo che il Covid ha i mesi contati e con i vaccini sconfiggeremo questo virus. La scienza sta illuminando la strada che ci porterà fuori da questa stagione terribile e dobbiamo investire sempre di più sulla scienza. Però non abbiamo ancora vinto e non dobbiamo sbagliare la lettura di questa fase decisiva”. “Siamo alle prime battute di una lunga e difficile maratona. Lasciamo fuori dalla polemiche politiche la campagna di vaccinazione, lo dico con lo stesso spirito a maggioranza e opposizione. Non macchiamola con polemiche che fanno male a tutti. Unità, unità, unità”, ha concluso.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com