Calciomercato Interviste News Udinese

Udinese, Marino: “De Paul alla Juve? Farebbe comodo a chiunque. Scudetto? L’Inter la più attrezzata”

Pierpaolo Marino

A Radio 24, il direttore dell’area tecnica dell’Udinese nonché direttore generale del primo lustro di De Laurentiis (e non solo) a Napoli, Pierpaolo Marino, ha parlato di Ibrahimovic, i diritti tv, della corsa scudetto e del talento di casa Rodrigo de Paul: “Ibra? A Udine, contro il Milan, eravamo in parità fino a pochi minuti dalla fine, poi si è inventato qualcosa con una rovesciata che da sola valeva il prezzo della partita. Fa gesti atletici e tecnici impressionanti, spostano l’ago della bilancia di una gara, non c’è da meravigliarsi. Farebbe questa differenza in ogni campionato d’Europa: con una potenza atletica così, abbinata a dote tecnica, c’è poco da discutere”. Sull’argentino. “De Paul potrebbe essere il centrocampista che manca alla Juve? Con le caratteristiche che ha manca a tante squadre in Europa, chi lo prenderà l’anno prossimo farà lievitare la squadra in talento e qualità”, ha detto.

Udinese, Marino: “De Paul alla Juve? Farebbe comodo a chiunque. Scudetto? L’Inter la più attrezzata”

“Diritti tv? C’è appeal: se guardate le statistiche tecniche del campionato italiano nel girone d’andata, vedrete che siamo primi in Europa. Gli stadi chiusi hanno creato più valore al calcio in pantofole: oggi occorre stare in casa, senza andare a cena o allo stadio. Agnelli ha ragione: chi ha fatto parte della commissione è stato bravo a portare a casa questo risultato economico. Il terreno fertile su cui lavorare è il calcio che in Italia resta lo sport principe per l’attrattiva della gente. Lotta scudetto? Sono convinto che l’Inter abbia la rosa più attrezzata, mi ha impressionato per compattezza. Ma sarà uno scudetto da giocare a 1-2 punti di differenza tra le tre contendenti, non mi sento di dire chi vincerà. Sarà un arrivo in volata.” Infine parole al miele per Rodrigo de Paul. “Come professionista e qualità manca a tanti in Europa, non solo alla Juve. Spero di no, ma chi lo prenderà l’anno prossimo farà lievitare la squadra in talento e qualità. Anche se io da dirigente dell’Udinese spero possa restare”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com