Interviste Napoli Napoli OF

Gattuso in conferenza: “Se avevo l’1% della squadra contro me n’ero già andato. Ho visto grande spirito”

Gattuso
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - JANUARY 20: Napoli Manager, Gennaro Gattuso looks on prior to the Italian PS5 Supercup match between Juventus and SSC Napoli at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on January 20, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

GATTUSO NAPOLI JUVENTUS – Il Napoli batte la Juventus nell’anticipo della 22esima giornata di Serie A. Decisivo il calcio di rigore realizzato da Lorenzo Insigne nella prima frazione di gioco. Centesima rete per il capitano del Napoli, azzurri momentaneamente al quarto posto in classifica. Al termine della gara, Gennaro Gattuso, allenatore degli azzurri, è intervenuto in conferenza stampa per commentare la prestazione dei suoi:

“Poteva finire anche in maniera diversa, la Juve ha creato le sue palle gol. Sicuramente non ci è mancato il coraggio, non abbiamo avuto paura. Anche nelle scelte iniziali, abbiamo fatto una grande gara. Nel primo tempo qualcosa abbiamo fatto, nella ripresa il pallino lo hanno avuto sempre loro. Grazie all’impegno dei miei giocatori, ho visto grande spirito. Ora ce la godiamo, speriamo di recuperare quelli fuori perché giocando ogni tre giorni ne abbiamo veramente bisogno.

Qualcuno pensa che ho cominciato l’anno scorso a fare l’allenatore, non è così. Non mi infastidisce che si dica che sono scarso o che sbaglio qualcosa, ma non si deve entrare nel personale. Anche giornali importanti lo hanno fatto, se è così non lo accetto.

Squadra contro? Se avevo l’1% che la squadra non stava con me stavo ancora qua? Io già me n’ero andato a casa. Chi mi conosce lo sa. Io e il mio staff proponiamo delle cose, ho sempre visto impegno. Le ultime gare abbiamo preso gol incredibili, specialmente i primi due con l’Atalanta e a Genova. Sono errori che non bisogna sottovalutare, c’è Maksimovic in scadenza. Rrahmani gli ho dato meno minuti di quanto meritasse ma avendo Manolas e Koulibaly non è facile toglierli. Se ricordate le prime cinque partite giocavamo un calcio incredibile, Osimhen faceva le righe a tutte le difese. Poi ci sono stati gli infortuni e siamo calati. Se dico che il Napoli poteva avere quattro, cinque punti in più non dico cose sbagliate.

La barba? Non volevo andare dal barbiere, mi sono messo in cabina di regia da solo dopo tanti anni ed ho fatto da solo. Quindi ho combinato questo casino.”

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com