Cagliari Interviste

Cagliari, Di Francesco: “A fine stagione avrò lasciato un’impronta. Spero di recuperare Nainggolan”

Di Francesco

“Vedo che lo spirito di questo gruppo è quello mi piace, ancora con la voglia di lottare anche se i risultati non sono arrivati.” Così Eusebio Di Francesco alla vigilia della delicata sfida di domani contro il Torino.

Cagliari, Di Francesco: “A fine stagione avrò lasciato un’impronta. Spero di recuperare Nainggolan”

“Nell’ultimo periodo ho visto attenzione e voglia di allenarsi. Abbiamo concesso qualcosa, in particolare nei finali di gara e certamente in questo dobbiamo migliorare. Sono contento della fase difensiva della squadra in queste ultime partite, in fase offensiva stiamo lavorando di più per migliorare anche a livello di serenità per ritrovare il gol. Mi auguro di far vedere una mia impronta significativa a fine stagione. Pavoletti e Simeone insieme? Tutto è possibile, per Nainggolan aspettiamo l’allenamento di stasera. Sia lui che Ceppitelli hanno fatto un allenamento con la squadra ma spero di recuperarli e poterli magari anche schierare entrambi. Radja per me è un trequartista, è un ruolo che ha sempre fatto bene in carriera. Joao è più attaccante che trequartista, per me è più una seconda punta. Ma non credo che i problemi si risolvano con gli uomini che metti in campo, ma sempre a livello di spirito generale di squadra e questo fa la differenza. Dobbiamo osare un po’ di più. Partita da dentro o fuori per entrambe? Bisogna essere ottimisti in un momento in cui noi, inteso come io e la squadra, abbiamo bisogno di sostegno. Ovviamente per noi è assolutamente auspicabile la vittoria, al di là del fatto che ancora mancano tante partite. È presto per parlare di dentro o fuori.Loro hanno appena avuto due positività, ma abbiamo visto che è una situazione che può succedere a tutti: io sto preparando la gara pensando ai miei. Ma per me, come noi, anche il Torino non merita questa classifica e come noi sta lottando in acque basse. Sono equilibrati e compatti, cercano di sfruttare soprattutto i due attaccanti: per me Belotti è insostituibile per loro. Sanno difendersi bene e poi ripartire con grande piglio. Loro hanno trovato più equilibrio recentemente, per questo mi aspetto una gara in costante equilibrio. Ma noi possiamo e dobbiamo risollevare questa classifica che al momento ci penalizza.”

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com