Hellas Verona Interviste

Verona, Juric: “Potevamo chiuderla prima. Lasagna? Deve stare sereno. Su Barak…”

Juric

JURIC GENOA VERONA – Il Verona di Ivan Juric viene acciuffato nei minuti finali dal Genoa di Ballardini nell’anticipo della 23esima giornata di Serie A. 2 – 2 il risultato a Marassi con i padroni di casa che rimontano due volte gli avversari. Intervenuto ai microfoni di Sky al termine del match, il tecnico degli scaligeri ha così commentato il pareggio odierno:

“Dispiace per i ragazzi, hanno fatto un’ottima gara nonostante le difficoltà e hanno dato tutto. Potevamo forse chiuderla prima, abbiamo regalato un gol ma c’è il dispiacere perché meritavano la vittoria. Lasagna? Critiche non le riceve, quando prendi un palo non parlo di mancata freddezza ma è mancata la fortuna. Deve stare sereno, si troverà bene in questo gruppo.

Prima o poi il gol arriverà per Lasagna.
Non possiamo prendere giocatori top, cerchiamo di dargli amore e coccole per far rendere bene i calciatori. Con lui andrà così, sono sicuro che farà bene.

Dal punto di vista del gioco la sua squadra meritava, forse avete mollato alla fine?
Potevamo far meglio, abbiamo fatto un po’ di casini con il cambio. Ci è girata così, non dobbiamo fasciarci la testa ma c’è grande dispiacere. Serviva un po’ di attenzione e furbizia che ci è mancata alla fine.

Questa squadra è più forte di quella dell’anno scorso?
Devo essere sincero, penso di no perché ancora vari giocatori devono migliorare tanto per fare bene e su certe cose però siamo migliorati. Con Lasagna e Kalinic abbiamo qualcosa in più davanti. Barak è un signor giocatore, è il Pessina dello scorso anno e mi piace tanto.

E’ migliorato anche lei?
Penso di sì, sono più calmo e più saggio e l’ambiente è ottimo.

Si sente pronto per una grande?
Penso che magari la mia caratteristica è andare a migliorare più che gestire, mi piace lavorare e penso che in questo sono abbastanza bravo.”

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com