Napoli Napoli OF News

CdM – Continuità tattica e recupero degli uomini chiave: la rinascita del Napoli

Napoli

Una vera e propria rinascita per il Napoli. Gli azzurri di Gattuso, con una ritrovata forma fisica e mentale, ricevono nuovamente il battesimo calcistico con grinta e personalità. Due trasferte, particolarmente difficili: entrambe portate a casa con coraggio. Il graduale rientro di tutti gli elementi più importanti della realtà azzurra. L’edizione odierna de Il Corriere del Mezzogiorno si sofferma su un aspetto che rappresenta il primo ingrediente di cui il Napoli ha bisogno per consolidare la svolta che è già sul campo: continuità tattica.

CdM – Continuità tattica e recupero degli uomini chiave: la rinascita del Napoli

Una parentesi buia per il Napoli, quella che sembra definitivamente, fortunatamente tramontata. Dal derby campano, contro il Benevento di Pippo Inzaghi, la squadra di Gattuso è sembrata diversa, più convincente e più convinta. Poi il pareggio a Sassuolo, l’erroraccio di Kostas Manolas costato parecchio ad Insigne e compagni. Poi la vittoria in casa contro il Bologna, il ritorno al gol di Osimhen (l’ultimo, il nigeriano lo aveva segnato proprio al Dall’Ara). Poi i due temibili avversari: Milan e Roma, prontamente sconfitti.

Il Napoli di Gattuso viaggia forte e veloce e in nome di questo trend positivo il Corriere del Mezzogiorno sottolinea come “Sono lontani i periodi in cui il 4-2-3-1 era dipinto come l’origine di tutti i mali, presentando il ritorno al 4-3-3 come la panacea”.

Prosegue: “Il Napoli, ritrovando i suoi uomini-chiave, ha potuto trovare continuità tattica nel sistema di gioco ma soprattutto nei principi del proprio calcio. Zielinski sulla trequarti è l’anima di questo nuovo 4-2-3-1, in cui il centrocampista polacco fa il pendolo tra le due fasi, con la squadra che oscilla tra il 4-1-4-1 e il 4-2-3-1”.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com