Altre squadre News

Superlega, supporter dello United fanno irruzione nel centro sportivo, Solskjaer placa gli animi

Poco più di una dozzina di tifosi del Manchester United questa mattina ha fatto irruzione nel centro sportivo di Carrington, bloccando l’ingresso in segno di protesta contro l’adesione del club al progetto della Superlega.

Superlega, supporter dello United fanno irruzione nel centro sportivo, Solskjaer placa gli animi

Il gruppo ha esposto due striscioni: nel primo si chiede l’uscita di scena della famiglia Glazer, proprietaria del club; nel secondo l’introduzione dell’azionariato popolare nel futuro assetto societario dei Red Devils. Striscioni che parlano chiaro: “Decidiamo noi quando giocate” e “Glazer Out” ma nessun gesto violento. È la prima volta che a Manchester si registra una protesta così dura contro la società. L’incontro con il manager dello United Ole Gunnar Solskjaer ha riportato la calma all’interno della struttura, dove è accorsa una pattuglia della polizia senza però intervenire. I tifosi hanno anche discusso con altri tecnici del club, tutti ex giocatori oggi impiegati nel settore giovanile, come Michael Carrick, Darren Fletcher e Nemanja Matic. Ieri pomeriggio Joel Glazer, co-presidente dello United, aveva chiesto pubblicamente scusa ai tifosi dei Red Devils tramite un comunicato. Ma evidentemente non è bastato per placare la rabbia di almeno una parte dei supporters, che invocano ora un cambiamento nella gestione societaria.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com