News

Covid-19 in Campania, De Luca: “Massima attenzione: zona gialla non è ricreazione. Siamo responsabili per il 50% di quello che accadrà nelle prossime settimane”

de luca

Non si placano le polemiche in tema vaccini da parte del Presidente della Campania De Luca: “Pur avendo 15.000 dipendenti in meno abbiamo raggiunto obiettivi straordinari che ci collocano al primo posto in Italia per il numero di posti occupati in terapia intensiva e numero di persone decedute per Covid. Abbiamo vaccinato il 100% degli operatori sanitari, 90% con la seconda dose. Il 100% degli ultra ottantenni con la prima dose, 85% con la seconda. Abbiamo vaccinato il 60% degli ultraottantenni non deambulanti. Il 90% del personale scolastico ha avuto la prima dose e abbiamo completato per le forze dell’ordine la prima dose. Se avessimo avuto tutti i vaccini che spettavano alla Campania, avremmo completato tutto”.

Covid-19 in Campania, De Luca: “Massima attenzione: zona gialla non è ricreazione. Siamo responsabili per il 50% di quello che accadrà nelle prossime settimane”

“Dobbiamo essere estremamente attenti. Ieri c’è stata la discussione sulla zona gialla/arancione. La Campania ha sposato sempre la linea del rigore. Ora si è aperta la seconda fase con l’inizio della campagna vaccinale, verso un equilibrio tra la tutela della salute e della battaglia contro il Covid e la tutela dell’economia e delle categorie economiche. Se immaginiamo la zona gialla come una ricreazione e movida irresponsabile, nel giro di due settimane diventiamo zona rossa. E ‘ bene parlarsi con brutale chiarezza. Quello che succederà dipenderà dal 50% per i nostri comportamenti, il restante 50% dalla campagna vaccinale. Rigore nei comportamenti e campagna di vaccinazione da completare senza respiro. Questi i due indicatori. Se ci manteniamo responsabili avremo un’estate di liberazione”.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com