News

Repubblica – Clamorosa inchiesta sulla classe arbitrale: “Giudizi gonfiati per promuovere alcuni arbitri in Serie A”

Arbitro VAR

ULTIME CALCIO – L’edizione odierna della Repubblica ha riportato una notizia clamorosa relativa alla classe arbitrale italiana. Secondo l’inchiesta riportata dal quotidiano la classe arbitrale italiana avrebbe gonfiato i giudizi post partita per favorire la promozione in Serie A di qualche arbitro.

Repubblica – Clamorosa inchiesta sulla classe arbitrale: “Giudizi gonfiati per promuovere alcuni arbitri in Serie A”

Nel plico di sette pagine si denuncia le modalità dei giudizi post partita per favorire la promozione in Serie A di alcuni arbitri e la dimissione di altri. Esiste anche una chat segreta in cui si leggono alcune parole di componenti della Commissione arbitri della Serie B. “Devi togliere un 8.60 e mettere un 8.70…”, si legge nella chat. Un giudizio gonfiato per l’arbitro di Spezia-Chievo. Da ricorda che 8.70 è il giudizio massimo cui un arbitro può aspirare.

Insieme alla denuncia sono allegati anche screenshot della chat con alcuni messaggi risalenti al 21 agosto 2020. Nei contenuti si legge anche un messaggio di Morganti, responsabile dell’organico di valutazione: “Prova Abbattista 8.70”. Questo uno dei messaggi, seguito poi da un altro: “Occorre mettere 8.70 a Sacchi, Forneau e Abbattista”.

La denuncia, portata avanti da Daniele Minelli e Niccolò Baroni, due tesserati Aia dimessi ad agosto, è stata presentata alla Procura di Roma che ora è al lavoro per fare luce sulla situazione.

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com