Inter Interviste News

Inter, Andreoni dopo assembramenti scudetto: “Costeranno vite”. Bertolaso: “Da tifoso avrei fatto lo stesso”

inter
CAGLIARI, ITALY - DECEMBER 13: Danilo D'ambrosio of Inter celebrates his goal 1-2 during the Serie A match between Cagliari Calcio and FC Internazionale at Sardegna Arena on December 13, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Su Rai 3, durante la trasmissione Agorà, il direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit) Massimo Andreoni, ha fatto il punto sulle conseguenze degli assembramenti nerazzurri a piazza Duomo. Più “comprensivo” sembra Bertolaso.

Inter, Andreoni dopo assembramenti scudetto: “Costeranno vite”. Bertolaso: “Da tifoso avrei fatto lo stesso”

“Che nell’assembramento in piazza del Duomo ci sia stata un’ulteriore diffusione del virus è cosa certa – ha affermato Andreoni -. Abbracciarsi, urlare e cantare sono sistemi validi a far esplodere il virus, errori gravissimi che certamente ci costeranno qualche vita umana”. E poi: “Quando si sta in una calca così, abbracciati, urlando e cantando anche se si è all’aperto, la trasmissione del virus è un fatto quasi certo. Potremmo iniziare ad avere un incremento di casi tra 2-3 settimane, i più gravi tra 4-5 settimane e gli eventuali decessi tra 4-6 settimane”. Più “comprensivo” sembra invece Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale della Regione Lombardia, intervistato dal Corriere della Sera: “Se la Roma avesse vinto l’Europa League, cosa improbabile dopo i 6 gol presi a Manchester, non nascondo che magari l’avrei fatto anch’io – ha dichiarato al Corriere della Sera. È da condannare, ma da tifoso capisco che si voglia esultare dopo un anno in cui non si è potuto mai andare allo stadio per sfogare la propria passione. Se ci saranno problemi fra due settimane li affronteremo”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com