Interviste News

Razzismo, l’Italia non si inginocchia: Bonucci spiega il motivo in conferenza stampa

Bonucci

RAZZISMO ITALIA BONUCCI – Domani l’Italia avrà un’importante partita contro l’Austria, ma l’attenzione è principalmente concentrata sulle parole di Bonucci sul razzismo. Infatti la Nazionale di Roberto Mancini non si inginocchierà per manifestare pubblicamente la loro posizione contro la discriminazione razziale così come fatto da molte altre squadre. La decisione ha diviso in due il Paese, tanto da spingere la Federazione a motivare tale scelta attraverso le parole del vice capitano.

LEGGI ANCHE: Austria, Foda: “Le mie origini italiane? Sarei contento di arrivare ai quarti battendo gli azzurri”

Razzismo, l’Italia non si inginocchia: Bonucci spiega il motivo in conferenza stampa

Leonardo Bonucci spiegherà il motivo per cui l’Italia ha deciso di non inginocchiarsi contro il razzismo prima della partita con l’Austria. Né l’Italia né l’Austria hanno chiesto alla Uefa pochi secondi per inginocchiarsi in segno di una chiara e netta posizione contro il razzismo. L’arbitro, che contro il Galles aveva previsto trenta secondi per la cerimonia, stavolta fischierà subito l’inizio della partita. La questione sarebbe stata dibattuta a Coverciano, soprattutto dopo la gara col Galles dove alcuni erano in piedi e altri giù. Una brutta immagine che hanno portato gli azzurri verso una decisione univoca: o tutti in piedi o tutti in ginocchio. “Penso che sia un segnale molto chiaro, serve per attirare l’attenzione su questo tema”. Queste le parole dell’austriaco David Alaba in conferenza riportate da Tmw. “Sicuramente si parla molto di più adesso di razzismo ed è qualcosa di molto positivo”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com