Interviste News

Fiorentina, Commisso: “Mendes rappresentava Gattuso, il Porto e Sergio Oliveira! Situazione inaccettabile”

Commisso

ULTIME FIORENTINA – Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, torna a parlare del caso che ha portato alla rottura tra il club e Gennaro Gattuso. Il patron ha affermato che c’è una clausola di riservatezza e che quindi non è possibile dire cosa sia realmente successo, ma a lui farebbe piacere raccontare la versione dei fatti ascoltando anche quella dell’ex tecnico del Napoli.

Fiorentina, Commisso: “Mendes rappresentava Gattuso, il Porto e Sergio Oliveira! Situazione inaccettabile”

“C’è clausola di riservatezza! Per ragioni legali non posso raccontare quello che è avvenuto con Gattuso. Non avrei problemi ad eliminare la clausola e dare modo al mister di raccontare la sua versione dei fatti, così possiamo dare la nostra”. Queste le parole di Rocco Commisso – durante il podcast ufficiale della Fiorentina – sulla rottura avvenuta con Gennaro Gattuso. Il patron della Viola però ha fatto un esempio lasciando intendere i motivi di un divorzio lampo: “Mendes rappresentava il Porto, Sergio Oliveira e Gattuso. Questo sicuramente non è accettabile, non posso negoziare in una situazione del genere. Anche se i costi erano giusti”. Ecco quanto afferma sulla trattativa imbastita per il centrocampista portoghese che potrebbe essere uno dei motivi delle divergenze createsi con l’ormai ex tecnico. Una vicenda che porta a pensare di fare qualcosa per prevenire queste situazioni: “Dobbiamo guardarci le spalle e pensare a come vogliamo andare avanti in futuro, sul mercato e sulle relazioni con i procuratori”.

LEGGI ANCHE: Dalla Francia – Sergio Ramos ad un passo dal PSG: visite mediche fissate, poi la firma

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com