Interviste Napoli Napoli OF News

Spalletti: “Osimhen? Stiamo buoni fino al ricorso, abbiamo risolto la cosa nello spogliatoio. Cessioni? La catena dove mi sono incatenato era lunghissima! Sul Genoa e Insigne…”

Spalletti
Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Genoa-Napoli, il tecnico degli azzurri Luciano Spalletti ha fatto il punto della situazione

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Genoa-Napoli, il tecnico degli azzurri Luciano Spalletti ha fatto il punto della situazione prima della seconda partita di questo campionato.

Spalletti: “Osimhen? Stiamo buoni fino al ricorso, abbiamo risolto la cosa nello spogliatoio. Cessioni? La catena dove mi sono incatenato era lunghissima! Sul Genoa e Insigne…”

“Domani mi aspetto che daremo seguito al lavoro che stiamo facendo e al gioco che abbiamo intenzione di proporre, ci sono cose che dobbiamo migliorare. Abbiamo avuto riscontro dai calciatori del dover migliorare qualcosa. Chi giocherà al posto di Osimhen? E’ l’unico dubbio, tenetevelo! Anche perché mi sono accorto che avete delle sentinelle.

Ho visto spesso il Napoli l’anno scorso e ha fatto cose bellissime quasi sempre. Però ci sono momenti in ogni partita in cui gli avversari ti mettono in difficoltà. La cosa importante è avere lucidità in quei momenti e contro il Venezia abbiamo fatto bene soprattutto questo, specie dopo il rigore sbagliato. La squadra ha evidenziato di avere una mente forte, questo è fondamentale.

Genoa? Non studiamo la partita fatta contro l’Inter, sarà una squadra completamente diversa. Lì si creerà un’atmosfera particolare e dovremo essere pronti, i tifosi danno energia alla squadra. Contro l’Inter non hanno fatto tutto male ma davanti a loro c’era una squadra fortissima.

Addio di Ronaldo? La Serie A perde le gesta di un campione che ora ammireremo altrove. Bisogna solo imparare per ciò che ha fatto vedere nel nostro calcio. Si tratta di un grande professionista che conosce sempre gli obiettivi da andare a prendersi. Gli equilibri comunque non cambiano e il campionato resta di altissimo livello.

Scudetto? Ci sono 7 squadre che sono superiori alle altre ma devono dimostrarlo sul campo. Sarà il comportamento alla lunga che farà la differenza. La forza della rosa vince lo Scudetto, non la rosa più forte. Cessioni? La catena dove mi sono incatenato era lunghissima! Non è partito quasi nessuno e sono contento così. Altre squadre si sono rinforzate bene. La Juventus, per esempio, difficilmente lotterà nuovamente solo per il quarto posto.

Osimhen? Abbiamo ufficializzato il ricorso, stiamo buoni fino a quel momento, magari ne parleremo la prossima volta. Lo spogliatoio ha reagito su questa questione, ne abbiamo parlato e abbiamo fatto appendere un cartello che tutti hanno firmato. Il tema è stato approfondito tra di noi, internamente.

Acquisti? Ho sempre detto che mi aspettavo di avere questi giocatori in rosa. Se la società farà qualcosa sarà buono per noi. Domani ci sarà poco da sperimentare ma Ounas è un buon giocatore e può darci una mano importantissima. Insigne? Vuole scrivere pagine importanti nel calcio e quindi è facile per lui andare a prendere la palla per il secondo rigore dopo il primo sbagliato. Lui è condannato a dare carica alla squadra e ad avere comportamenti giusti per chi lo guarda e lo segue. Ha dato un segnale importante e la squadra lo segue”.

LEGGI ANCHE: Napoli, il calendario dell’Europa League: prima e ultima contro il Leicester

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com