Interviste Napoli Napoli OF News

Fedele: “Spalletti ha cucito il Napoli addosso a Osimhen per terrorizzare le difese! Insigne? Non è un rigorista”

Osimhen
Fedele: "Spalletti ha cucito il Napoli addosso a Osimhen per terrorizzare le difese! Insigne? Non è un rigorista"

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele, dirigente.

Fedele: “Spalletti ha cucito il Napoli addosso a Osimhen per terrorizzare le difese! Insigne? Non è un rigorista”

“Razzismo? Io sono stato oggetto insieme ai Cannavaro di improperi che nemmeno immaginate. Maleducazione è dire poco, sono persone che non meriterebbero nemmeno di stare nella società. Sono 60 anni che sento sempre le stesse cose.

Su Spalletti c’è stato uno scetticismo iniziale di molti. Una cosa è importante e l’ho fatta mia e la ripeto: questo è un Napoli cucito per Osimhen. Non esiste Insigne o altri, in assoluto è il Napoli di Osimhen. Ora il Napoli attacca all’italiana, con 2 passaggi. Basta vedere gli assist di Fabian Ruiz o Insigne. Si gioca in funzione di un giocatore che terrorizza le difese alte. Se Osimhen non viene marcato con un giocatore davanti e uno dietro, chi ci gioca a uomo perde la partita e io lo manderei via.

Il Napoli può vincere lo Scudetto? Il campionato è al ribasso, non esistono mattatori. Se il Napoli non viene tradito dal braccino corto può lottare per i primi posti. Insigne e le sostituzioni? Deve capire che il gesto, in quel momento anche giustificabile, non si fa. Con lo Spartak è uscito perché volevano farlo riposa, con la Fiorentina è stata una mossa tattica ma io non l’avrei mai tolto.

Rigore sbagliato da Insigne? Gran parata d’istinto ma il rigore era centrale. Anche Jorginho ne ha sbagliato lui ma è un rigorista, Insigne non è un rigorista nato. I rigori si possono sbagliare ma quando ne sbagli tanti vuol dire che sei bravo a tirarli ma non che tu sia rigorista. Noi perdemmo una qualificazione Champions per via di Higuain, che non era un rigorista.

Rrahmani-Koulibaly? Scelta quasi definitiva perché i calciatori si sposano. Anguissa è stato importante per la copertura che dà, mentre prima avevamo una squadra troppo portata a venire in avanti, con Zielinski sottopunta, Rui che non è un incontrista e Demme che è un incursore. Se il Napoli resta primo bisogna prendere il terzino sinistro? Sì, magari con un colpo all’Anguissa.

Koulibaly, Anguissa e Osimhen meglio di Thuram, Boghossian e Crespo? Ora chiamo i carabinieri! Al di là delle provocazioni gli ultimi 3 sono tutti ex giocatori che erano affermati. Mai visto un attaccante come Crespo. In Italia esiste un solo mezzo fuoriclasse: Dybala.

Ventura ha insegnato calcio e invece ci si ricorda di lui solo per l’eliminazione contro la Svezia.

LEGGI ANCHE: ESCLUSIVA – Mexès: “Devo tanto a Spalletti, non dubiti di sé stesso perché è un grande allenatore! Quando andavamo a Napoli ce la facevamo sotto!”

LEGGI ANCHE: ESCLUSIVA – DAZN, Ferrara: “Napoli entusiasmante! Razzismo su Koulibaly? Questa gente va cacciata dagli stadi”

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com