News

Incendio Airola, l’allarme Arpac a Napoli: superati i limiti delle polveri sottili

INCENDIO AIROLA NAPOLI – L’Arpac, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Campania, lancia l’allarme dopo il gravoso incendio del deposito Sapa nel beneventano. Poche ore dopo le fiamme di Airola, la nube nera si è spostata verso il nolano e il capoluogo campano: a Napoli città sono stati superati i limiti delle polveri sottili. Tuttavia l’ente precisa che la responsabilità non può essere certamente attribuita al rogo e che comunque il vento forte di questi giorni sta “disperdendo gli inquinamenti presenti nell’aria”.

Incendio Airola, l’allarme Arpac a Napoli: superati i limiti delle polveri sottili

“A Napoli città superati i limiti di polveri sottili Pm10 durante le ore dell’incendio al deposito Sapa di Airola, scoppiato ieri, ma non è possibile stabilire se il fenomeno sia legato al rogo. Il vento forte di questi giorni ad ogni modo sta disperdendo gli inquinanti presenti nell’aria”. Questo è quanto si legge nel bollettino odierno dell’Arpac, che sottolinea come in concomitanza con l’incendio si sono registrate per alcune ore “un significativo aumento della concentrazione del particolato”. Tuttavia bisogna osservare che il superamento di tale limite avviene anche in assenza di incendi, per cui la correlazione tra i fenomeni è possibile ma non certa. “In tutta l’area interessata le stazioni della rete di monitoraggio della qualità dell’aria non hanno registrato superamenti dei limiti di legge in nessuno dei parametri normati”, ha precisato l’Agenzia.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com