Interviste Napoli Napoli OF News

Perinetti: “Napoli più abituato a reggere la pressione, se la giocherà con Inter e Milan. Insigne farà il suo dovere al di là del rinnovo” [ESCLUSIVA]

Giorgio Perinetti
A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Giorgio Perinetti, dirigente del Siena.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giorgio Perinetti, dirigente del Siena.

Perinetti: “Napoli più abituato a reggere la pressione, se la giocherà con Inter e Milan. Insigne farà il suo dovere al di là del rinnovo” [ESCLUSIVA]

“Siena? Dobbiamo ricostruire pian piano dalle fondamenta. Devo dire che di solito, nel campionato successivo a Mondiali o Europei, spesso ci sono sorprese per la vittoria. Detto questo, credo che con la Juventus molto attardata i bianconeri si dedicheranno molto alla coppa. Il Napoli ha avuto la costanza di puntare su un gruppo forte e non vendere i giocatori, Spalletti ha dato concretezza e il Napoli è candidato alla vittoria finale. Le altre due sono realtà importanti: l’Inter ha perso 2 giocatori forti ma li ha rimpiazzati con Correa e Dzeko, gente di grande talento. Il Milan continua a proporre un gioco redditizio, supera gli ostacoli e quindi trova continuità. Generalmente le squadre di Pioli hanno una flessione, vedremo. Credo se la giocheranno tutte e 3, il Napoli lo vedo molto quadrato e più abituato a reggere la pressione a livello emozionale.

Bisogna vedere se il Milan continua a reggere questo ritmo. Di certo la squadra ha consapevolezza e un gioco brillante, oltre che interpreti brillanti che fanno da esperienza come Ibra e Giroud. L’Inter è più attardata ma siamo ancora a una fase iniziale. Se dico che queste 3 squadre se la giocheranno fino alla fine penso di dire la verità. Difficile dire quanto possa accadere, il campionato è logorante, c’è da giocare anche contro Roma, Lazio, Juventus, Atalanta e Fiorentina, serve capire quanti punti si lasciano su questi campi.

Rinnovo Insigne? Spalletti ha gestito molto bene questa situazione. Ovviamente lui spera di restare a Napoli ma ha l’età, l’esperienza e la maturità per gestire questa situazione anche in caso di mancato accordo. In più c’è da dire che all’estero queste situazioni sono assolutamente normali. Ogni professionista ha il suo contratto, se ha 3 anni nell’ultimo deve comportarsi nella maniera più consona. Falso problema, di cui è giusto parlare. Insigne farà il suo dovere, il Napoli cercherà di convincerlo alle sue condizioni. La situazione dei parametro zero non è mica solo il caso Insigne, si rischia di tornare a quando i contratti erano fatti annualmente”.

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com