Interviste Napoli Napoli OF News

La Repubblica, Crosetti: “Se Mertens fosse entrato prima forse parleremmo di un’altra partita. Non mi spiego perché non sia titolare” [ESCLUSIVA]

Mertens
A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Maurizio Crosetti, giornalista.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Maurizio Crosetti, giornalista.

La Repubblica, Crosetti: “Se Mertens fosse entrato prima forse parleremmo di un’altra partita. Non mi spiego perché non sia titolare” [ESCLUSIVA]

“Non voglio pensare che il Napoli non sia consapevole della propria audacia. Forse è stato troppo sicuro o semplicemente è mancata energia, continuando in quel modo probabilmente non si sarebbe fatto raggiungere o superare. Il Napoli poteva almeno pareggiare, nel finale ci sono stati episodi non fortunati. Questa flessione non c’è stata nel lungo periodo, forse per la forza della disperazione. Certo, l’assenza di Osimhen è molto grave. Può essere un brutto colpo anche psicologico: sapere di perdere l’uomo più importante là davanti è un limite. Anche se ogni volta che vedo Mertens mi chiedo come faccia a non essere ancora titolare. Non voglio dire cose che non conosco ma i campioni son campioni. Il gol era una punizione in corsa, dinamica. Poi ha fallito la conclusione al volo magari anche per la posizione.

Perché Mertens non è entrato prima? La stessa domanda che mi sono posto anche io. Se sei sotto 3 gol a 1 magari lo azzardi, butti dentro un po’ prima e magari parleremmo di un altro risultato. Ma il Napoli non è lì per caso, anche se deve rimanerci. Anche il Milan è in flessione, questa domenica ha detto bene solo all’Inter. Alla Juve comunque continuo a dire attenzione, l’organico e l’abitudine a quei livelli ci sono, Allegri non si è rimbambito, magari è più spelacchiato ma non ha perso sapienza tecnica e calcistica. La Juventus la riavremo piuttosto vicina alle prime in primavera.

Maradona? C’è uno spazio del cuore di ognuno di noi in cui abita sempre”.

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com