News

Coronavirus Campania, De Luca: “Spegnete le tv, dicono bestialità. Auspico più controlli nell’uso della mascherina”

de luca

“Vi chiederei di non seguire più le trasmissioni tv, la quantità di bestialità che si dicono e delle cose campate in aria e non verificate è sconvolgente. Hanno interesse a gonfiare il problema per aumentare gli ascolti, punto e basta, non alla trasparenza dell’informazione”.

Coronavirus Campania, De Luca: “Spegnete le tv, dicono bestialità. Auspico più controlli nell’uso della mascherina”

“Ascoltate gli esperti, i pediatri e cancellate queste trasmissioni”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella ormai consueta diretta Facebook del venerdì. “Ho ascoltato un servizio di rete pubblica che riferiva di una sperimentazione sui danni del vaccino – ha riferito – dopo un servizio di 5 minuti veniva detto però gli stessi medici ci dicono che la sperimentazione non è completata e che i dati non sono attendibili. In queste trasmissioni pollaio si diffonde solo disinformazione e stupidità. Abbiamo in Italia oltre 15mila positivi al giorno, registriamo un tasso di mortalità che varia dagli 80 ai 100 decessi al giorno, un dato grave. In occasione del crollo del ponte di Genova ci sono stati 43 deceduti, provate a immaginare il crollo del Ponte di Genova due volte in un giorno. Per il tasso di mortalità che registriamo oggi vi faccio questo confronto per dire che i decessi sono un dato pesante da non banalizzare”, aggiunge. Vincenzo De Luca ha poi ribadito l’appello “affinché ci sia molto più rigore nell’uso della mascherina, non vorrei che dall’essere stati i primi per prudenza diventiamo gli ultimi perché continuo a rilevare troppa rilassatezza e pochi controlli sui lungomari delle nostre città, all’uscita delle scuole”. “Vedo i due terzi dei ragazzi che escono dalle scuole che non hanno la mascherina – ha detto- non è possibile. Faccio appello alle forze dell’ordine, alle polizie municipali perché si organizzino controlli anche a campione per attività di dissuasione”. E sui no vax ha aggiunto: “Vadano al diavolo, punto e basta, non perdiamo tempo. L’unica obiezione che considero fondata è quella relativa al numero basso di bimbi sui cui è stato sperimentato il vaccino, 3mila e mi riferisco a Pfizer – ha spiegato – questa era un osservazione fondata ma oggi tutte le autorità di controllo sono concordi nell’affermare che il vaccino è sicuro sia per la sperimentazione e sia soprattutto perché il vaccino è stato utilizzato per milioni di bambini nel mondo, oltre 3 milioni in America, centinaia di migliaia in Israele. Sinceramente se c’è un vaccino che è stato sperimentato in maniera vastissima e senza conseguenze negative è quello anticovid”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com