Napoli Napoli OF News

Stanotte a Napoli, Bagni racconta Maradona ad Alberto Angela

Salvatore Bagni

STANOTTE A NAPOLI MARADONA – Grande successo ieri sera per “Stanotte a Napoli”, uno speciale di Natale condotto dal divulgatore Alberto Angela su Rai 1. Dall’arte dei pastori al teatro, passando per la storia dei Borbone: sono state tante le sfumature raccontate sulla città all’ombra del Vesuvio. Anche Diego Armando Maradona ha fatto parte del racconto di Angela, che ha ospitato nel suo programma l’ex calciatore e amico dell’argentino Salvatore Bagni.

Stanotte a Napoli, Bagni racconta Maradona ad Alberto Angela

Maradona ha fatto parte della storia della città, lasciando una traccia indelebile che va oltre lo spazio del calcio. Per questo il conduttore ha deciso di dedicare una parte di “Stanotte a Napoli” al Pibe de Oro, affidando questa parte del racconto a chi lo ha frequentato dentro e fuori dal campo. “L’ho conosciuto sin dai primi giorni. Era umile, sempre disponibile non ha mai messo in difficoltà nessuno” ha spiegato Bagni nella cornice azzurra degli spalti dello stadio che oggi porta il nome dell’argentino. “Lui amava la gente di Napoli perché somigliava agli argentini, non poteva giocare in nessun altra città. Aveva una classe che nessun altro calciatore poteva avere. Alla sua presentazione vi erano 70mila spettatori, ad ogni gara facevamo una media di 75-80mila spettatori. Maradona ha lasciato un vuoto enorme e incolmabile, è andato via troppo presto, mi ha lasciato una grande amicizia. Non ci sarà mai più un giocatore come lui in Italia, il più forte al Mondo all’età di 23 anni e mezzo scelse di giocare nel Napoli”, ha concluso commosso. Poi, nel corso del programma, Alberto Angela ha commentato così sui social questo passaggio sull’eterno 10: “Più che un calciatore, Diego Armando Maradona è “uno stato d’animo”: il simbolo di una città, un uomo sul quale i tifosi, i napoletani tutti, hanno riposto sogni e speranze. Ma soprattutto, è stato l’uomo a cui hanno consegnato le chiavi del loro stesso cuore”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com