Altre squadre Napoli OF News

Euroavversarie – Se Atene piange, Sparta non ride: il Barca raddoppia i casi Covid

Mentre a Napoli regna sovrana l’incertezza sui recuperi degli infortunati e si prega sull’esito dei tamponi di Lozano e Fabian (quello di capitan Insigne, fortunatamente, ha dato responso negativo), a Barcellona la situazione non è certo migliore…

Euroavversarie – Se Atene piange, Sparta non ride: il Barca raddoppia i casi Covid

La squadra di Spalletti perde ancora pezzi: Lozano, vaccinato, è risultato positivo a un tampone molecolare effettuato proprio in Messico. Visto che anche Fabian Ruiz è risultato positivo al Covid a Santo Stefano (per la seconda volta), mentre Lorenzo Insigne ha fatto un tampone ieri, negativo, dopo aver scoperto di esser stato contagiato con un test eseguito il 21 dicembre.

L’impegno contro la Juve si avvicina e sembrano rispuntare i fantasmi della scorsa stagione (“situazione da monitorare”, hanno fatto sapere dall’Asl Napoli1), il Barcellona, avversario degli azzurri il prossimo 17 febbraio per i playoff di Europa League, sembra vivere un momento simile: vede raddoppiare infatti nel giro di 24 ore il numero dei propri giocatori colpiti dal Covid-19. A Dani Alves, Jordi Alba e Clement Lenglet, positivi di ieri, si aggiungono infatti i francesi Ousmane Dembele e Samuel Umtiti e lo spagnolo Gavi.

Difficile che questi giocatori possano essere disponibili per la ripresa del campionato, con i blaugrana che sono attesi in campo domenica prossima, 2 gennaio, a Maiorca. Il tecnico Xavi deve anche fare i conti con gli assenti per infortunio e al momento avrebbe solo 12 giocatori disponibili della prima squadra, compresi tre portieri. Molte altre squadre della Liga vedono moltiplicarsi i contagi nelle rispettive rose, con tantissimi giocatori in isolamento e impossibilitati ad allenarsi. Solo il Rayo Vallecano ne ha ben 17.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com