Empoli Napoli OF News

Empoli, Corsi: “Ecco perché è più facile acquistare calciatori stranieri rispetto agli italiani”

Empoli Corsi
Empoli Corsi

“È vero che i giocatori italiani costano di più? È la legge del mercato che fa i valori dei calciatori. Se mi chiede un giocatore l’Udinese ha un valore, se mi chiede un giocatore il Milan ne ha un altro. Quando si compra un giocatore all’estero, si paga in 3 o 4 anni senza mettere fideiussioni in Lega, che è una garanzia per tutti”. Lo ha detto Fabrizio Corsi, intervenuto a La politica nel pallone, trasmissione radiofonica su Rai Gr Parlamento condotta da Emilio Mancuso. Il numero uno dell’Empoli è stato intervistato anche da Xavier Jacobelli, editorialista di Tuttosport, e dal direttore di Calcio e Finanza Luciano Mondellini.

Empoli, Corsi: “Ecco perché è più facile acquistare calciatori stranieri rispetto agli italiani”

“Se compro un giocatore in Croazia, se non riesco a pagare la seconda rata nasce una trattativa per cui ci si accorda con il club, quindi magari alla fine si allunga la scadenza. Tutto senza garanzie e non inficia i parametri per l’iscrizione ai campionato, perché questi debiti non sono riconosciuti. È qui il nocciolo della questione. Mettiamo che gli acquisti passino tutti dalla Lega e si debba garantire tutto con le fideiussioni, sennò non ti iscrivi o non acquisti il calciatore: allora così poi si vede un riequilibrio, ma sarebbe un’eresia. Vorrei che si pagasse all’estero come si paga in Italia, cioè che i crediti e i debiti sul calciomercato venissero gestiti dalla Lega. Così ci sarebbero meno stranieri e più spazio per i talenti che oggi sono nelle leghe inferiori”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com