Interviste Napoli OF News

Ritiro e ammutinamento: Ancelotti rivela cosa è successo nel suo secondo anno a Napoli

Ancelotti De Laurentiis

AMMUTINAMENTO NAPOLI – Carlo Ancelotti, in un’intervista rilasciata al programma “Universo Valdano”, è tornato a parlare della sua esperienza al Napoli, in cui si è soffermato su quanto accaduto il secondo anno che poi ha portato inevitabilmente alla decisione del presidente De Laurentiis di sollevarlo dalla panchina azzurra.

Ritiro e ammutinamento: Ancelotti rivela cosa è successo nel suo secondo anno a Napoli

La risposta del tecnico di Reggiolo all’intervistatore incalza visti i tempi che si stanno ripercorrendo a Napoli. La squadra, dopo una scia inaspettata di risultati negativi, è stata mandata in ritiro come tre anni fa, anzi no, perché la società ha fatto dietrofront e “l’isolamento” completo dal mondo esterno si è trasformato in cene serali di discussione per la coesione del gruppo. Non è stato spiegato, ufficialmente, il motivo di tale cambio di direzione. Il ritiro è stato spesso adottato come mossa dalla società per motivare i giocatori in momenti di crisi di risultati, così come quello che ha portato al famoso ammutinamento del 2019. Ne ha parlato proprio in queste ore Carlo Ancelotti: “Nel secondo anno ho discusso con il club per un ritiro che loro volevano e io no. Nessun conflitto, non mi piace litigare”. Parole precise ma anche contenute quelle dell’allenatore italiano, che ha anche aggiunto parlando del Napoli: “È un buon club in Italia, con l’esigenza di arrivare tra le prime quattro”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com