Napoli OF News SOCIAL

Mino Raiola è vivo, arriva la smentita del diretto interessato sulla morte: “In grado di resuscitare”

“Mi hanno ucciso quattro volte in due mesi”, si legge dal tweet. La firma? Di Mino Raiola. Si dice “incazzato” per la speculazione sulla sua dipartita

LEGGI ANCHE: Ultim’ora Ansa, Zangrillo: “Raiola gravissimo, indignato da chi specula”

Mino Raiola è vivo, arriva la smentita del diretto interessato sulla morte: “In grado di resuscitare”

Il noto agente di calciatori non è morto. Dopo la clamorosa notizia che si era sparsa nelle prime ore del pomeriggio di giovedì 28 aprile riportata da tutte le testate italiane e non, arriva direttamente dallo stesso Mino Raiola – tramite il proprio profilo ufficiale Twitter – la clamorosa smentita.

Dato dunque per “morto” da tutti i media italiani e stranieri, Mino Raiola è “resuscitato” su Twitter: “Stato di salute attuale per chi se lo chiede: incazzato la seconda volta in 4 mesi mi uccidono. Sembro anche in grado di resuscitare”, le parole del noto procuratore, che  come spiegato dal Direttore del Dipartimento di Anestesia e Terapia Intensiva del San Raffaele, Alberto Zangrillo, è in condizioni gravi ricoverato nell’istituto.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com