Altre squadre Napoli OF News

Lega Serie A, De Siervo: “Supercoppa italiana ancora in Arabia per questioni contrattuali? La Champions? Come la Superlega…”

De Siervo

La prossima finale di Supercoppa italiana si terrà in Arabia Saudita, è l’ultimo anno del contratto”. Parla così l’ad della Lega Serie A, Luigi De Siervo, ai microfoni di Radio Anch’io Sport: “Non è possibile risolverlo per una serie di clausole penali. Futuro? Stiamo valutando un accordo di maggior prospettiva all’estero”, ha affermato, annunciando ufficialmente il luogo dove si terrà la finale del trofeo conteso tra la vincitrice del campionato e quella della Coppa Italia (la vincente tra Inter e Juve). De Siervo si dice anche molto “critico” sul nuovo format della Champions…

Lega Serie A, De Siervo: “Supercoppa italiana ancora in Arabia per questioni contrattuali? La Champions? Come la Superlega…”

“Sulla nuova Champions League siamo critici. Questo format fu approvato il giorno dell’annuncio della Superlega, era una reazione a quel modello”, ha detto Luigi De Siervo, che ne spiega i motivi: “Critichiamo che vengano aggiunte 100 partite in più, il 40% in più. Si fa solo per raccogliere più risorse economiche. Secondo le stime della UEFA, il fatturato della Federcalcio europea dovrebbe crescere di un miliardo e 800 milioni. Ma nella redistribuzione la Serie A perderebbe oltre 200 milioni l’anno. Questo è inaccettabile. Cerchiamo di fare in modo che le partite del girone iniziale siano solo 8 e non dieci, comunque 2 più delle 6 attuali. Su due delle nuove promosse non ci sono problemi, saranno una francese ed una squadra olandese – prosegue l’ad di Lega -. Ma per gli altri posti, viene introdotto il concetto di coefficiente: abbiamo fatto delle stime, e per il 60% delle volte sarà una squadra inglese, il 30% una spagnola. L’Italia avrebbe solo una squadra in più nei prossimi 10 anni. Questo creerebbe una sperequazione di fondi tra le leghe. E premierebbe le squadre che sono la base della Superlega. Supercoppa italiana? Si torna in Arabia anche per l’anno prossimo, abbiamo un contratto che non abbiamo risolto per clausole penali che abbiamo ereditato. Ma per il futuro stiamo valutando un contratto all’estero di maggiore prospettiva, che coinvolga più squadre”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti aggiornato con www.gonfialarete.com