Napoli Napoli OF Rubriche

Mertens-Zielinski: il nuovo Napoli deve ripartire da entrambi

Napoli

Le ultime settimane in casa Napoli sono state caratterizzate dal continuo confronto tra Dries Mertens e Piotr Zielinski. Le prestazioni del polacco sono man mano peggiorate mentre il belga continua a fare la differenza.

Mertens-Zielinski: il nuovo Napoli deve ripartire da entrambi

Piotr Zielinski, sin dal suo arrivo a Napoli,  è sempre stato un calciatore molto discontinuo che alterna grandi prestazioni ad uscite in ombra.

Dopo la scorsa stagione ci si aspettava che il tanto atteso salto di qualità fosse finalmente arrivato, visto che sotto la guida di Gennaro Gattuso ha realizzato ben 8 gol fornendo 10 assist in campionato mentre quest’anno ha realizzato 7 gol e fornito 5 assist in 39 partite con prestazioni al di sotto delle sue potenzialità.

Discorso opposto per Dries Mertens che, nonostante un ruolo marginale, ha realizzato 11 gol e fornito 2 assist in soli 1220 minuti. La media gol o assist per minuti giocati vede una grande differenza tra i due: il numero 14 ha una media di uno ogni 99′ minuti, mentre Piotr uno ogni 199′ minuti.

I numeri, quindi, affermano che Mertens ha meritato la titolarità ottenuta negli ultimi due match, ma la vera domanda che si pongono i tifosi azzurri è: “Perchè aspettare così tanto?”. Il tecnico del Napoli, Luciano Spalletti, ha sempre affermato che il numero 20 aiuta di più la squadra in fase di non possesso mentre il belga ha maggiori compiti offensivi.

Un’altro grande errore del mister di Certaldo è stato quello di concedere poco minutaggio alla coppia Osimhen-Mertens che, in soli 325 minuti disputati, hanno messo a segno ben 10 reti. Proprio il nigeriano spesso si è trovato in contrasto con Zielinski vista la mancata intesa tra i due e l’ostinazione nel provare giocate complesse da parte del polacco.

“Zielinski merita ancora fiducia?”

È questa l’altra domanda che da settimane si pone il popolo partenopeo.

Le sua qualità sono indiscutibili: è un giocatore capace di creare tante situazioni da gol, forte tecnicamente, capace di calciare da fuori e con entrambi i piedi.

Il polacco resta comunque un ottimo giocatore e anche con una giusta offerta sarebbe opportuno continuare a credere in lui e nelle sue qualità.

“Se il segreto fosse farli giocare insieme?”

Con l’addio certo del capitano Lorenzo Insigne, questa potrebbe essere un’ulteriore soluzione.

Dries Mertens, durante il suo primo periodo a Napoli con Benitez, ricopriva il ruolo di ala sinistra alternandosi proprio con Insigne. Anche in quel ruolo il numero 14, nonostante il poco spazio, ha fatto vedere grandi cose dimostrandosi più volte decisivo.

Luciano Spalletti potrebbe, in vista della prossima stagione, provare il belga come ala e Zielinski come trequartista dando velocità e tecnica all’attacco azzurro e portare a Napoli il tanto desiderato scudetto.

Carlo Gioia

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com