Napoli Napoli OF News

Il Napoli che molla: i numeri che hanno decretato la fine del sogno tricolore

Insigne

Il Napoli ha raggiunto l’obiettivo stagionale: la qualificazione e, dunque, il gran ritorno in Champions League. Non è tutto, la squadra di Luciano Spalletti ha cavalcato, spesso, in questa stagione, la cresta dell’onda, avvicinandosi concretamente all’ambito scudetto. Qualche passo falso di troppo ed una sfida difficile da dimenticare, al Castellani di Empoli, hanno impedito il sogno tricolore per gli azzurri. Ecco, di seguito, i numeri che hanno decretato la fine della corsa scudetto.

Il Napoli che molla: i numeri che hanno decretato la fine del sogno tricolore

Il Napoli che molla, il Napoli che, nonostante il ritorno in Champions League, non riesce a convincere del tutto, per qualche scivolone di troppo che ha cancellato i successi passati. Per la squadra di Spalletti si contano 7 sconfitte in campionato. Le competitors scudetto: Milan e Inter hanno riportato solo 4 sconfitte. 6 la Juventus. Per quanto riguarda il dato del rendimento interno: il Napoli ha registrato solo il sesto della Serie A.

Discorso difesa: per ampi tratti, la retroguardia con Koulibaly è stata elogiata per essere la migliore di tutto il campionato. Si registra però solo un nono posto nelle ultime 10 giornate. Solo 3 clean-sheet da gennaio e nessuno nelle ultime 10 gare. Tenendo in considerazione, al contrario, le prime 10 sfide, di clean-sheet ce ne furono 7.

Discorso attacco: dopo il Sassuolo, quello azzurro si colloca come il terzo del campionato. Tuttavia, per ampi tratti è stato fuori dalle prime 4 posizioni. Solo 25 gol in 6 tra esterni e trequartisti. Infine, come ultimo dato fornito, solo 4 punti su 12 conquistati negli scontri diretti contro le due milanesi.

LEGGI ANCHE: Napoli, il Tribunale Federale Nazionale ha prosciolto De Laurentiis e il dottor Canonico

LEGGI ANCHE: Il TFN ha rigettato il ricorso presentato da Aurelio e Luigi De Laurentiis. I dettagli

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com