Empoli Napoli OF News

Empoli, la delusione di Andreazzoli e le spiegazioni di Corsi: “Esonero ponderato”

Andreazzoli

L’esperto tecnico, collaboratore storico di Luciano Spalletti ad Udine e Roma, commenta, non senza una vena sorpresa, la rottura con il club toscano. Il patron invece declama la perdita di “smalto e convinzione”.

Empoli, la delusione di Andreazzoli e le spiegazioni di Corsi: “Esonero ponderato”

“Una decisione sofferta ma ponderata, frutto di una disamina di questi ultimi mesi – ha detto il presidente Fabrizio Corsi, spiegando l’esonero di Aurelio Andreazzoli -. Al netto delle soddisfazioni con Napoli e Atalanta, la squadra nel girone di ritorno ha perso smalto e convinzione. Il prossimo campionato sarà ancora più difficile, pensiamo che i giocatori potranno continuare il loro percorso di completamento con un metodo nuovo e mi auguro anche entusiasmo nuovo. Siamo dispiaciuti perché ad Aurelio saremo sempre riconoscenti, ci ha regalato grandi soddisfazioni, ma dobbiamo andare oltre l’ aspetto emotivo. Per noi c’ è anche un sacrificio economico da mettere in conto. Pagare due allenatori non si addice al nostro modo di fare però abbiamo avuto la terza peggior difesa del campionato, con uno dei portieri più bravi del girone di ritorno. E poi conosco bene il problema della salvezza dopo la salvezza”.

“Prendo atto della decisione del presidente – ha detto proprio Andreazzoli che in questa stagione ha concluso a 41 punti in classifica e con una salvezza tranquilla – che non corrisponde alle mie aspettative, né alla mia volontà. Ma questo è il calcio… Il mio lavoro è fatto anche di questo, guardiamo avanti”. Dunque il tecnico esprime chiaramente la voglia che aveva di restare a Empoli e provare a salvare la squadra azzurra anche nella prossima stagione; il suo posto, con ogni probabilità, verrà preso dall’ex allenatore del Venezia, Paolo Zanetti.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti aggiornato con www.gonfialarete.com