Interviste Juventus Napoli OF

Chiellini: “Da oggi Bonucci sarà più solo, ma ha personalità. Dovrà essere se stesso!”

Chiellini

Giorgio Chiellini, ormai ex calciatore della Juventus ha rilasciato alcune dichiarazioni sul canale ufficiale dei bianconeri. Di seguito le sue parole: “Buffon, Barzagli e Bonucci? Gigi è quello con cui ho giocato di più nella mia vita. Leo penso sia il secondo. Barza un po’ meno perché ne avevamo sempre una. Questa foto farà scendere una lacrimuccia ai tifosi bianconeri per qualche anno. Gigi è genuino, è vero e ti coinvolge in tutto quello che fa. È speciale. Barzagli one per tutti noi è una roccia in campo e fuori. Perché comunque riusciva ad essere autorevole ma con i giovani e i sudamericani aveva più leggerezza di noi. E non è scontato. Era veramente il nostro ambasciatore in sudamericano. L’ultimo mese che ha giocato non gli hanno dato tregua con scherzi gli hanno fatto di tutto. Però dimostra l’affetto che avevano nei suoi confronti. Di Leo sicuramente l’energia che ha e riesce a mettere con tutti. Ha proprio un’energia che sprigiona ed è inesauribile. Leo è uno che ha vissuto tanti momenti in cui è riuscito a superare montagne insormontabili. Contro i tanti suoi detrattori ha dimostrato di fare una carriera che nessuno di loro pensava. La realtà è che tutti noi ci siamo migliorati a vicenda. Senza la presenza di uno o dell’altro non saremmo stati meno bravi non ce n’è uno che non abbia beneficiato della presenza dell’altro. Credo sia una cosa molto bella. Leo prenderà la tua fascia? Ma Leo l’ha già presa un sacco di volte. Ora sarà un po’ più solo. Proverà lo stesso sentimento che ho provato quando è andato via Gigi. Chiaro soddisfazione per essere il Capitano ma io avrei preferito ad essere il vice di Gigi fino ad oggi. Rimanere solo ti dà la possibilità di colmare il vuoto che lascia il tuo compagno e farlo nel giusto modo. Leo ha sia personalità, dovrà essere se stesso e sicuramente lo sarà con i suoi pregi e i suoi difetti per guidare la squadra nei prossimi anni che dovranno vederci tornare a sollevare un trofeo. E mi auguro che Leo già il prossimo anno sollevi il suo primo trofeo da Capitano. Abbiamo fatto qualcosa di incredibile. In dieci anni abbiamo avuto dentro due o tre cicli. L’importanza di avere una proprietà come gli Agnelli ti permette di arrivare a questi traguardi. Penso di aver dato tutto alla Juve e l’affetto che ho ricevuto in questi giorni ne è la dimostrazione. Ma penso di aver ricevuto di più. Perché mi ritengo fortunato ad aver scritto pagine di storia di questo club glorioso, di farne parte e di farne parte in futuro. Troppe cose vengono date per scontate e io sono uno che non lo fa“.

Antonio Napoletano

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti aggiornato con www.gonfialarete.com

Tag