Interviste Napoli Napoli OF News Rubriche

Ferrari a Radio Marte: “Bernardeschi con Spalletti potrebbe rilanciarsi…”

bernardeschi
FLORENCE, ITALY - MARCH 19: Federico Bernardeschi of Italy speaks with the media during a press conference at Centro Tecnico Federale di Coverciano on March 19, 2019 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto il giornalista Fabrizio Ferrari.

Ferrari a Radio Marte: “Bernardeschi con Spalletti potrebbe rilanciarsi…”

“Bernardeschi, andando a vedere la stagione con Sarri dove ha fatto una grande stagione, potrebbe essere rilanciato da Spalletti. Potrebbe essere molto utile al gioco di Spalletti, qualcuno lo vedeva come mezz’ala ma per me è meno adatto. Qualora Politano andasse via, potrebbe essere un qualcosa in più.

Bernardeschi dalla Fiorentina alla Juve si è un po’ perso, Sarri gli diede compiti specifici e ha dimostrato di essere utile anche in fase difensiva. Può essere utile agli equilibri della squadra.

Molti si sono chiesti perché non facesse giocare Mertens con Osimhen, secondo me, perché nell’ottica di Spalletti dietro alla punta ci voleva un centrocampista perché ti recupera i palloni e ha il fiuto del gol, cosa che è mancato a Zielinski quest’anno. Zielinski era uno di quelli da cui ci si aspettava qualcosa di più.

Se ricordiamo i 3 anni di Sarri, per 2 anni è arrivato secondo e uno terzo dietro la Roma di Spalletti. Spalletti ha ereditato una squadra da Garcia allo sbando e l’ha riformata riuscendo ad arrivare avanti a quel Napoli.

Quando il Napoli giocó a Torino con 12 giocatori indisponibili, si vedeva che avrebbe poi sofferto le assenze di alcuni giocatori. Successivamente c’è stato l’infortunio di Di Lorenzo, che è stata una tegola decisiva. Malcuit ha dimostrato di non essere all’altezza.

Spalletti è bravissimo a valorizzare i giocatori, però bisogna dargli una rosa all’altezza.

Elmas sotto punta potrebbe essere una soluzione, essendoci anche la Champions avrà molto spazio. In alcune partite ha dimostrato che andava per conto suo e non è un giocatore che segue le direttive dell’allenatore”.

Carlo Gioia

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com