Napoli Napoli OF News

Napoli, Mario Rui: “Sto bene qui. Delusione scudetto, ora voglio tornare stabilmente in nazionale”

Mertens

“Ho ancora altri tre anni di contratto a Napoli, è una città in cui mi trovo molto bene insieme con la mia famiglia, non ho intenzione di lasciare il club e andar via”. Il terzino (nonostante l’arrivo del collega di reparto Mathias Olivera) manda messaggi d’amore al club azzurro e torna sulla stagione da poco conclusa: “Il nostro obiettivo principale era tornare in Champions League, ma siamo delusi perché lo scudetto era alla nostra portata. Sono passate ormai un bel po’ di settimane dal termine del campionato, ma la testa di tanti calciatori azzurri va ancora alla delusione finale di una stagione che poteva finire in altro modo”.

LEGGI ANCHE: Napoli, Giuffredi sul futuro di Mario Rui: “Resterà sicuramente”

Napoli, Mario Rui: “Sto bene qui. Delusione scudetto, ora voglio tornare stabilmente in nazionale”

A ribadire il concetto di permanenza, dopo le parole dell’agente Mario Giuffredi, ci pensa il diretto interessato: all’emittente portoghese SportTv, il terzino del Napoli ha fatto sapere di trovarsi molto bene in città e di non avere alcuna intenzione di andarsene. Anzi. Ha affrontato anche il discorso relativo all’ultimo campionato, con la delusione per il grande obiettivo mancato da parte degli azzurri. E delle speranze di poter far parte della rosa in Qatar. “Il nostro obiettivo principale era tornare in Champions League, ma siamo delusi perché lo scudetto era alla nostra portata – ammette Mario Rui -. Sono passate ormai un bel po’ di settimane dal termine del campionato, ma la testa di tanti calciatori azzurri va ancora alla delusione finale di una stagione che poteva finire in altro modo. Ho ancora altri tre anni di contratto a Napoli, è una città in cui mi trovo molto bene insieme con la mia famiglia, non ho intenzione di lasciare il club e andar via. Mi piacerebbe tornare a indossare la maglia del Portogallo per la Coppa del mondo. So che se gioco come ho fatto nell’ultimo anno posso avere qualche chance in più: è un peccato non esserci, vorrei indossare la maglia della Nazionale, ma anche se non sono stato convocato negli ultimi mesi ho sempre fatto il tifo per loro”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com