News

Long Covid e disturbi del sonno, lo studio: ne soffre fino al 40% dei guariti

Covid-19 coronavirus

È quanto emerso da una nuova ricerca condotta presso la Cleveland Clinic e presentata al meeting Sleep 2022: fino al 40% dei pazienti con long Covid (ovvero quella condizione di persistenza di segni e sintomi che continuano o si sviluppano dopo un’infezione acuta da coronavirus Sars-CoV-2) dunque lamenta disturbi del sonno da moderati a gravi (circa l’8%).

Long Covid e disturbi del sonno, lo studio: ne soffre fino al 40% dei guariti

Nello specifico, i ricercatori hanno rivelato che i disturbi del sonno sembrano essere più frequenti tra chi ha anche un problema di sovrappeso, riporta Sky news. “Le difficoltà del sonno sono sintomi prevalenti e debilitanti riferiti dai pazienti con long Covid”, ha riferito Cinthya Pena Orbea, medico del Cleveland Clinic’s Sleep Disorders Center. “Abbiamo quindi sfruttato i dati della Cleveland Clinic reCOVer Clinic per le persone con long Covid per chiarire ulteriormente queste associazioni”, ha aggiunto, ribadendo come aiutare le persone con long Covid a gestire i disturbi del sonno sia fondamentale anche al fine di controllare altri sintomi comuni del long Covid quali l’affaticamento, l’ansia e la depressione.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com