Interviste Napoli Napoli OF News

Auriemma: “Per Mertens non bisogna essere troppo ottimisti, mentre per Koulibaly…”

Si gonfia la rete Auriemma

A Radio Marte, nel corso del programma “Si Gonfia La Rete”, è intervenuto Raffaele Auriemma che ha parlato del mercato del Napoli e delle situazioni contrattuali che riguardano, tra i tanti, Koulibaly e Mertens.

Auriemma: “Per Mertens non bisogna essere troppo ottimisti, mentre per Koulibaly…”

“Mertens? Tra il trapelare e firmare ci passa un bel po, non bisogna essere troppo ottimisti anche se le cose possono cambiare all’improvviso.

Koulibaly vuole restare al Napoli, sarebbe disposto a decurtarsi lo stipendio spalmato in più anni. Se non ha una grande offerta da un grande club non andrà via, ha guadagnato tanto a Napoli e guadagnerebbe ancora tanto.

De Laurentiis, comunque, deve dare qualcosa a Spalletti. Koulibaly è il perno intorno al quale girerà il Napoli l’anno prossimo.

Koulibaly con quelle dichiarazioni si aggancia al pensiero di De Laurentiis e non a quello di Spalletti. Ci sono due correnti di pensiero: una è quella di De Laurentiis che ha citato la parola ‘scudetto’, mentre l’altra è Spalletti che è andato molto cauto.

De Laurentiis di sorprese negative non le ha fatte, quasi, mai.

Sul fronte portieri più giorni passano più è probabile che Ospina vada via. Il nome di Sportiello, come sostituto di Meret, continua a girare insistentemente anche perché è un parametro zero.

Piace anche il portiere della nazionale croata, Ivusic.

Non interessa Tatarusanu, così come detto anche dall’agente, ma ripeto che nel calcio tutto può succedere.

Caso Suarez? È anche giusto che paghino i responsabili dell’Università, le prove condannano solo loro. Tutti sanno che, probabilmente, poteva andare in maniera diversa. La Juve, che non poteva più prendere Suarez, non è più andata avanti.

Il Lille stesso ha fatto partire la denuncia, se la magistratura francese chiede a quella italiana di indagare è giusto che sia così.

A me risulta che il Napoli sia forte su Simeone, proprio come sostituto di Petagna. Tante volte durante l’ultima stagione abbiamo vissuto la solitudine di Victor, che si trovava solo.

Quel ruolo lo potrebbe fare Mertens, visto che Zielinski ha fallito.

Se tu metti Deulofeu; Simeone e Osimhen cambia tutta la scena, anche perchè va ricordato che gli esterni quest’anno hanno fallito.

Lozano ha uno stipendio elevato e faccio fatica a trovare club disposti a spendere quelle cifre.

Tre riserve come: Ounas, Elmas e Petagna vanno benissimo per gli standard del Napoli. Spesso si dimentica la dimensione del Napoli.

Zerbin e Gaetano devono far parte della rosa del Napoli, sono due giocatori fatti e finiti. Nella rosa fanno parte 25 giocatori e devono entrare a far parte delle rotazioni altrimenti è giusto dare via i giovani”.

Carlo Gioia

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com