Home » Napoli, Calzona: “Mi dicono tutti che il rigore c’era. Cambi sbagliati? Mi aspettavo di meglio da chi è entrato”
Interviste Napoli Napoli OF

Napoli, Calzona: “Mi dicono tutti che il rigore c’era. Cambi sbagliati? Mi aspettavo di meglio da chi è entrato”

Francesco Calzona ha parlato nella conferenza stampa di rito post partita. Il Napoli si è arreso a Barcellona contro i ragazzi di Xavi, che si aggiudicano il passaggio ai quarti chi Champions. Gli azzurri dicono salutano la possibilità di partecipare anche al prossimo Mondiale per Club. Al loro posto ci andrà la Juventus.

Napoli, Calzona: “Mi dicono tutti che il rigore c’era. Cambi sbagliati? Mi aspettavo di meglio da chi è entrato”

Queste le parole di Francesco Calzona in conferenza

Come si può migliorare

” Lavorando. Abbiamo giocato sei partite e non abbiamo avuto tantissimo tempo per lavorare in queste settimane. Stasera abbiamo perso a tratti le distanze, non sempre, ma abbiamo perso anche troppi palloni. È vero poi che ci manca un rigore e anche che Lindstrom ha fallito una buona palla gol nel finale”.

Sui pochi gol fatti e i tanti subiti

“Non mi preoccupano i gol che sono mancati in attacco, questa squadra bene o male riesce sempre a trovare la via per segnare. Dobbiamo aggiustare la fase difensiva, perché oggi non l’abbiamo fatta bene”.

Sulle sensazioni dopo la sconfitta

“Ci sta di perdere a Barcellona, ma a tratti abbiamo sbagliato troppo e questo non mi piace. Siamo delusi, ma il calcio è questo e dobbiamo ripartire perché ci aspetta una partita importante a Milano”.

Sul rigore non dato al Napoli

“L’ho rivisto e gli esperti delle tv italiane dicono che era rigore, l’hanno detto tutti. Mi sarebbe piaciuto un minimo di attenzione in più su questo episodio”.

Sul rammarico della sconfitta e la felicità per aver tenuto testa al Barcellona

“Entrambe. C’è rammarico perché avremmo potuto giocare bene più minuti, felicità per aver tenuto testa al Barcellona”.

Sui cambi

“Volevo alzare la pressione e ho messo dentro gente da cui mi aspettavo proprio questo. Magari non è andata benissimo, ma io ho un parco giocatori che devo sfruttare in tutti i modi”.

Sul finale 

“Abbiamo cambiato modulo e nel finale non siamo andati bene. Questa squadra non è in grado di farlo, perché ha bisogno di certezze. Dobbiamo lavorare sulle certezze, affidandoci poco al caso”.

Sui flop delle stelle

“Tutti i calciatori si sono impegnati al 100%, non ci sono dubbi, ma abbiamo sbagliato tatticamente alcune cose. C’è delusione, è chiaro, però ho detto ai ragazzi che abbiamo tante partite per cullare la speranza di agganciare chi ci precede in classifica in Serie A”.

Francesco Landi

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti aggiornato con www.gonfialarete.com