News

Marolda: “Ho paura che Higuain resti, una sua cessione porterebbe ad una rifondazione”

Gonzalo Higuain

A Radio CRC, nel corso di “Si Gonfia La Rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto il collega del Corriere dello Sport Francesco Marolda:

“Oggi a Castelvolturno ritroviamo una squadra ancora in costruzione ed è in leggero ritardo, al gruppo riunitosi oggi mancano sei calciatori che sono reduci dagli impegni con le Nazionali, ma Sarri può sfruttare la presenza di alcuni giovani della primavera che si sono aggregati, fare un ritiro per i giovani è sempre molto importante per crescere.  Nella passata stagione il Napoli è stato monotematico, quest’anno Sarri dovrà proporre almeno un paio di alternative da provare con la squadra al completo. Questo lavoro, però, inizierà solo ad agosto quando Sarri avrà a disposizione la rosa al completo. Il ds del Napoli, Giuntoli, è in grande difficoltà, andranno sistemati i calciatori ed accontentati quelli scontenti. Ci sarà da trattare i rinnovi che fino a questo momento sono stati messi da parte, non capisco perché non ci si è mossi in anticipo. Milik? Certamente un calciatore di prospettiva, è molto forte e non mi dispiacerebbe se approdasse in azzurro, potrebbe essere il sostituto di Gabbiadini ed un po’ dispiace perchè ho sempre apprezzato Manolo. Higuain? Ho paura che possa restare al Napoli, la cessione avrebbe portato soldi e quindi ad una rifondazione del Napoli, andrò controcorrente ma lo dico perchè non credo che segni 36 reti il prossimo anno.”