Calciomercato

Higuain, l’Arsenal chiama. De Laurentiis blocca Giaccherini e Pereyra

Gonzalo Higuain esulta con la maglia della SSC Napoli | GettyImages ©

Gonzalo Higuain dopo la vacanza di dieci giorni in Spagna è rientrato in Argentina. “El Pipita” è ritornato a casa per confrontarsi col padre Jorge e il fratello Nicolas, suoi agenti, sul futuro. Nicolas Higuain ha dichiarato che il Pipita onorerà il contratto fino al 2018 ma non rinnoverà l’accordo (come dichiarato qualche settimana fa ai microfoni di “Si Gonfia la Rete” su Radio CRC).

Tra le big d’Europa la più interessata alle prestazioni sportive dell’argentino è l’Arsenal, pronta a mettere sul piatto almeno 50 milioni più il cartellino di Giroud, ma da Napoli hanno rispedito al mittente la proposta. Al di là del destino di Higuain, la società partenopea cerca un attaccante di valore sia per l’impegno in Champions League che per la probabile cessione di Gabbiadini, stanco di giocare col contagocce.

Sembrava vicinissimo il polacco Milik dell‘Ajax, ma è arrivata la doccia fredda (non la prima in questo mercato per i dirigenti azzurri) da Amsterdam: il 22enne non lascerà i Lancieri, il neo tecnico Peter Bosz punta molto su di lui. Sarri può sorridere con gli imminenti arrivi di Giaccherini, soffiato in extremis al Torino, dal Sunderland e di Pereyra dalla Juventus.