Calciomercato

Sepe, l’agente:”Giuntoli ha creato una situazione imbarazzante: vogliamo chiarezza”

“La situazione che si è creata è imbarazzante, brutta e poco rispettosa nei confronti di Sepe che è un ragazzo napoletano. Noi avevamo chiesto dal primo minuto solo chiarezza a Giuntoli, ma lui ci ha detto che Luigi si sarebbe giocato il posto con Rafael da secondo con Sarri che avrebbe monitorato la situazione. – Così Mario Giuffredi, agente di Luigi Sepe, ai microfoni di Radio Crc nel corso della trasmissione sportiva ‘Si Gonfia La Rete’ di Raffaele Auriemma – Durante il ritiro ho chiesto più volte a Giuntoli, che fino a ieri mi ha detto che le gerarchie non erano state fatte, chiarezza anche a costo di avere una risposta negativa sulla permanenza del mio assistito a Napoli. Loro avevano già deciso dal primo minuto cosa fare con Sepe, bastava dircelo. Adesso è Giuntoli che deve decidere cosa fare, sicuramente Sepe non resterà a Napoli per fare il terzo portiere. E’ stato Giuntoli a portare la situazione a questo punto, non è possibile arrivare al 10 agosto senza avere chiarezza. Giuntoli dice che non ci sono gerarchie decise dietro Reina, quando invece le scelte sono abbastanze chiare viste le presenze nelle amichevoli di Luigi. Non discuto le scelte di Sarri, ma non credo che Giuntoli abbia temporeggiato fino ad oggi perchè Sarri conosceva meno Rafael. Si vede qualcuno si è divertito ad andare avanti per creare una situazione imbarazzante. Se Giuntoli ritiene Sepe un portiere non adatto ce lo faccia sapere subito. Da parte di Giuntoli c’è stata poca correttezza verso Luigi e noi non essendo stato chiaro fin da subito”