News

Napoli e Juventus brindano. La sconfitta della Roma porta soldi in più

Juventus e Napoli sono andate a letto con un sorriso stampato sul volto. Il motivo? Gli introiti che la Champions League garantisce ogni anno: una cifra che varia in base a determinate regole stabilite dall’Uefa e a seconda del numero di partecipanti per ogni paese. Con la Roma fuori dai giochi, relegata mestamente all’Europa League, Juventus e Napoli si spartiranno dunque 50 milioni di euro derivanti dal market pool europeo. La somma verrà divisa in due parti, in base alla classifica dell’ultimo campionato di Serie A e al numero di partite giocate durante la stagione in Champions League. Fatti i conti, il club bianconero incasserà il 55% della somma (27,5 milioni di euro) mentre quello azzurro il rimanente 45% (22,5 mln).

Se la Roma si fosse qualificata, la cifra totale da spartire sarebbe stata di 110 milioni ma a beneficiarne in questo caso sarebbero state tre squadre (e non due) con evidente introito minore per Juventus e Napoli. Per Andrea Agnelli e Aurelio De Laurentiis conterà anche fare più strada possibile in Europa. Più le nostre due formazioni si avvicineranno alla finale di Cardiff, più il  bottino europeo crescerà. La bruciante eliminazione della Roma ha così portato un piccolo tesoretto aggiuntivo per bianconeri e azzurri.