News

Milik, l’agente: ‘Seguito da tempo, ha scelto Napoli anche per i tifosi. Sogno che scriva la storia dopo Maradona’

David Pantak, agente dell’attaccante azzurro Arek Milik, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai media polacchi:

Il Napoli attenzionava Milik già dal novembre del 2015. È stato visionato prima dal responsabile scouting per Belgio ed Olanda, poi dal capo del settore ed infine dal direttore sportivo e dall’allenatore.

Il Napoli, grazie ai rigori trasformati ad Euro2016, ha notato che Milik  regge le pressioni. È stato sempre così durante la sua carriera, ha sempre dimostrato caparbietà e determinazione. Sarri è rimasto particolarmente colpito dal fatto che parli quattro lingue: tra poco parlerà anche l’italiano, ha dato l’impressione di essere maturo per la sua età”.
L’Ajax voleva trattenerlo così da costruirgli la squadra attorno, poi ha concluso decidendo che sarebbe stato difficile fare un affare migliore. La società ha annunciato il prezzo per farlo sapere ai tifosi: lo hanno pagato poco e lo hanno venduto a tanto.

Tifosi della SSC Napoli

Il Napoli non la ho convinto di certo con auto di lusso e cene gourmet. Arek non si lascia inptessonare da ciò e non sarebbe stato il massimo se il Napoli l’avesse cercato di convincerlo ad accettare con questo metodo. L’ha convinto offrendogli una prospettiva di crescita importante. Ma un peso specifico nella scelta ha avuto l’affetto che i tifosi hanno per il club: non ho mai visto così tanta amore e fanatismo della gente per una squadra come al Napoli. È come una religione.

img_2459

Poi ci sono grandi calciatori come Mertens, Insigne, Callejon ed Hamsik. Lo stadio e gli spogliatoi non sono modernissimi…ma la squadra è ben costruita e chissà, anno dopo anno raggiungerà traguardi sempre più importanti

Erede di Higuain? Certamente ce ne sarà uno, ma lui è semplicemente Arkadiusz Milik e vuole dimostrare cosa sa fare un polacco. A Napoli il mito è Diego Armando Maradona e sarebbe bello se Arek potesse scrivere un suo capitolo nella storia del club.

Nessuno si aspetta che possa diventare come el Pibe de Oro, ma mi piacerebbe che un giorno nelle stanze dei tifosi del Napoli possa esserci, sotto la maglietta di Maradona, un’altra con il nome di Milik“.