News

Sarri: ‘Vietato paragonare Higuain e Milik, serve una doppietta a Gabbiadini’

Dopo la vittoria col Bologna, Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Premium Sport: “Guardare la classifica incompleta ci fa ridere, è inutile.

È stata una partita difficile perché il nostro avversario è brillante. Ci siamo poi complicati la vita da soli subendo un gol che dovevamo evitare. Però se conteggiamo a fine gara le palle gol create, il risultato è giusto.

Mi rifiuto di fare paragoni tra Milik e Higuain. Il polacco è giovane, viene da un altro  campionato e deve crescere.  L’altro é l’attaccante centrale più forte al mondo, all’apice della sua carriera e di grande esperienza. Ha grandi margini di crescita, grande qualità e non deve fare l’errore di paragonarsi a Higuain.

L’ingresso degli esterni bassi è perché abbiamo  attaccanti diversi dal Pipita. Giocano più vicini alla punta per creare spazi.

La rosa in certe zone di campo ci dà la possibilità di fare turnover,  in altri reparti no. I difensori centrali non ce lo permettono. Giaccherini viene da un lungo infortunio, pare che adesso si possa allenare con continuità. Rog lo alleno da otto giorni, viene da un’altra realtà, ci vuole un po’ di pazienza. Abbiamo provato Hamsik centrocampista centrale e ha dato le giuste risposte.

Gabbiadini si risolleverà quando farà una dopppietta. È anche in ritardo di condizione. Ha fatto due movimenti importanti ma non è stato servito. Poi è calato ma è normale per lui ad inizio stagione. Quando sarà in condizione farà una doppietta e sorriderà”.

De Laurentiis assente al San Paolo? L’importante é che sia presente in altri modi“.