News

Napoli, hai un nuovo Re!

Il Napoli non segnava almeno 12 reti dopo quattro partite di Serie A dalla stagione 1957/58, statistica che fa riflettere così come i 10 punti conquistati dal Napoli dopo quattro giornate, il doppio di quelli raccolti nella scorsa Serie A. Il Napoli conferma d’esser una certezza: 10 reti all’attivo in questo parziale con 3.3 di media a partita, 6 dei quali realizzati dal bomber polacco.
Davanti a certi numeri è impossibile non fare paragoni con il passato: dopo Cavani e Higuain, Milik è il nuovo re del San Paolo e di un intero popolo, per una notte in cima alla classifica nell’attesa della gara di stasera a San Siro tra Inter e Juventus.

Non parlo di Milik per non tirargliela, sono scaramantico.Forse ha fatto bene il Patron a non parlare di lui, si perché il polacco sta facendo impazzire tutti, è l’ennesimo fenomeno dell’era Aurelio De Laurentiis capace, come non mai, di individuare i giocatori giusti, dopo aver venduto i loro predecessori a peso d’oro. (Lavezzi, Cavani, Higuain ndr.)

Le mie intuizioni su Sarri e le mie intuizioni sul mercato estivo ci stanno per regalare un campionato ricco di emozioni. Qui diventano prime donne e Napoli crea campioni e dei grandi divi. Quest’anno ci sarà una grossa squadra, ricca di alternative che giocheranno tutte, che gioca per la squadra non per il singolo.”  Ha poi proseguito il numero uno azzurro pochi minuti prima del match ai microfoni di Premium.

Erano in molti a non credere che il fantasma di Higuain si dissolvesse in così poco tempo. Milik, arrivato dall’Ajax per 32 milioni di euro, bonus compresi, in 5 partite ufficiali con la maglia del Napoli, ha già firmato 6 gol. Tre doppiette: a Milan, Dinamo Kiev in Champions League e Bologna, subentrando dalla panchina. Statistiche alla mano, ha già superato Higuain, il core ‘ngrato, che ha voltato le spalle al Napoli e al popolo napoletano per cercare gloria alla Juventus.

L’argentino nelle sue prime 5 partite ufficiali, aveva firmato 5 gol, un bottino importante che fino alla sfida contro il Bologna sembrava essere difficile da raggiungere ed invece, Milik con due colpi magici ha zittito tutti perché, il numero 99 non segna solo di testa ma, è capace anche di realizzare di destro e di sinistro.

I suoi gol sono anche pesantissimi, si sono fatti sentire soprattutto con Dinamo Kiev e Bologna: 6 punti, 3 in Champions e 3 in campionato. Primo posto in classifica, Juventus permettendo. Il San Paolo è pronto ad accogliere un altro Re, che segna, sorride e fa sorridere.