News

Hysaj: “Se battiamo la Roma, dedicheremo a Milik la vittoria”

Elseid Hysaj, terzino destro albanese del Napoli, ha rilasciato un’intervista alla radio ufficiale del Napoli: “Siamo molto concentrati, daremo il 100% con la Roma perché veniamo da una brutta sconfitta con l’Atalanta, dovremo far vedere che in campo ci siamo. Milik? Ci è dispiaciuto tanto, ma nel calcio certe cose possono succedere. Se vinceremo la dedicheremo a lui, speriamo torni presto.

Siamo un bel gruppo, siamo giocatori uniti fuori e dentro il campo, chi entrerà al suo posto farà benissimo. Dopo la Roma ci sarà il Besiktas, ma pensiamo una partita alla volta. E’ giusto così, ce lo ricorda sempre anche Sarri. Emozione in Champions? Io sento le stesse emozioni che provano i tifosi sugli spalti, sono stato in campo e ho avuto gli stessi sentimenti che provavo quando ero a casa a vedere la tv. San Paolo? Non lo vedi da nessun’altra parte, è uno stadio da pelle d’oca. 

Gabbiadini? E’ un giocatore importante, ma farà il massimo e sono sicuro che farà benissimo quando verrà impiegato. Io mi trovo benissimo a Napoli, come se stessi a casa mia. La città, i tifosi e la squadra, spero di fare bene perchè qui sto benissimo. Sono arrivato e pensavo di avere difficoltà ad integrarmi, ma mi hanno abbracciato e mi hanno fatto inserire benissimo nello spogliatoio. Questo è un gruppo fantastico.

Tonelli e Zielinski sono due giocatori importanti per questa squadra, sono sicuro che quando Tonelli verrà impegnato farà benissimo proprio come sta facendo Zielinski. Andrà avanti come sta facendo. Mondiale? Se possibile sì, spero di continuare così con la Nazionale. Il presidente Carli mi ha dato una grande mano, ha sempre voluto il meglio da me. Spero di accontentarlo. Reina e Callejon? Non si sono incazzati per come ci siamo difesi con la Spagna. Abbiamo visto l’Italia e speravamo di fare lo stesso (ride ndr). Bisogna sempre correre, mi diverto se si divertono anche i tifosi.

Siamo competitivi per questa stagione, poi giochiamo partita per partita e vediamo dove arriviamo. Goal? Magari, quando verrà, bene, ma anche gli assist vanno bene. basta che vinciamo! Questa città bisogna viverla con divertimento, scherzando con tutti. E l’unico modo”.