Calciomercato

“Ho sentito De Laurentiis un mese fa, ma non abbiamo parlato di Martinez. Se il Napoli lo vuole, se ne può parlare”

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Henrique Pompeo, procuratore di Jackson Martinez:

“Non è facile adattarsi in Cina, ma Martinez sta svolgendo il suo lavoro senza problemi. E’ chiaro che ha cambiato la sua vita, le sue abitudini e aspettiamo dei giorni migliori. Del futuro non sappiamo nulla, ma per cambiare squadra c’è bisogno di una possibilità concreta. In questo momento Martinez sta svolgendo la sua professione in Cina, ha un contratto con il Guangzhou Evergrande poi se ci sarà qualche richiesta, se ne parlerà e poi toccherà al ragazzo decidere. 

Ho parlato con De Laurentiis un mese fa, ma non abbiamo parlato di Martinez, ma altre cose. Non mi piace proporre i miei calciatori perché se il presidente del Napoli vorrà prendere Jackson, toccherà a lui instaurare un contatto in maniera determinata ed è un discorso generale che vale per ogni club. Il Guangzhou rispetta molto Martinez perché riconosce nel calciatore il valore di un professionista.

L’ingaggio di Martinez? Quando c’è la volontà delle parti, l’accordo si trova ma deve avvenire in maniera naturale senza forzature. Siamo tranquilli, vogliamo fare le cose nel momento giusto.

Decurtazione dell’ingaggio? Con la buona volontà tutto si può fare, ma è il calciatore a decidere e se deciderà di dimezzare lo stipendio bene, altrimenti nulla, l’ultima parola è di Martinez. Il ragazzo manifestò già in passato il gradimento per la piazza di Napoli, credo che ogni calciatore voglia giocare in azzurro. C’è da capire se c’è la volontà di Jackson e soprattutto se il Napoli vuole Martinez”.