News

Marino: “De Laurentiis non licenzia spesso, ma mette gli allenatori sulla graticola e per quanto possibile, bisogna tenerlo tranquillo”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierpaolo Marino

“Il Napoli sta benissimo: il Napoli, la squadra e Sarri stanno benissimo, è la società che si agita un poco. Nella mia carriera, ho sentito spesso presidenti che ripetevano ciò che le persone dicevano a caldo, ma il caso di De Laurentiis credo sia diverso. Lui studia le tattiche calcistiche, quando mi ha chiamato non sapeva nemmeno riconoscere un destro da un sinistro, ma poi ha studiato, tanto da poter pensare che gli allenatori sbagliano sempre quando si perde ed è questa la filosofia dei presidenti vulcanici. De Laurentiis non licenzia spesso, ma mette gli allenatori sulla graticola e per quanto possibile, bisogna tenerlo tranquillo. Ricordo quando ero a Napoli, ogni lunedì dopo una sconfitta dovevo combattere con lui a telefono perché voleva licenziare l’allenatore. Sarri poi è un altro vulcanico e mi meraviglio della sua tranquillità. Anche le riserve con questo allenatore hanno avuto plusvalenze per cui vanno fatti solo complimenti a lui. De Laurentiis alla fine è un buono e quando critica la sua creatura, critica se stesso. Bisognerebbe tenerlo buono e mi rendo conto che non è facile, ma serve personalità. 

Napoli-Atalanta sarà una partita difficile. L’Atalanta è una delle squadre più in forma del campionato, ha sempre l’intento di attaccare e la regina delle provinciali ha una mentalità offensiva e se la gioca in casa e in trasferta con grande spregiudicatezza”.

Di Rosario Siviero